News

Giovedì 07 Agosto 14:01

Amoroso fa già il pieno di applausi

Felice di essere qui, sono molto motivato, con Poeta faremo grandi cose

Il giorno di Valerio Amoroso in biancorosso arrivato. Presentato ieri pomeriggio a stampa e tifosi, il futuro lungo titolare della Banca Tercas Teramo ha sfruttato i due giorni di pausa concessi da coach Recalcati agli azzurri per prendere contatto con l'ambiente nel quale per due anni cercher l'ulteriore consacrazione in Serie A: Sono qui per dare il massimo - ha esordito l'ex Montegranaro - e non vedo l'ora di iniziare. Mi spiace non poter lavorare con la squadra fin dal raduno per gli impegni con la Nazionale che si protrarranno fino alla met di settembre, ma vedr di tenermi aggiornato con il coach. Con lui ho un rapporto speciale e della futura stagione a Teramo sto gi parlando tanto con Peppe Poeta. Siamo in stanza insieme nel ritiro della Nazionale e vi assicuro che abbiamo motivazioni da vendere per il prossimo campionato. Un'attitudine che non pu che piacere al presidente del Teramo Basket, Carlo Antonetti: Sono contento di aver portato a Teramo un giocatore di questo livello. Abbiamo un talento azzurro che vuole crescere con noi e questo diventa sempre pi un nostro marchio di fabbrica. Sono convinto che Valerio sar protagonista di una grande stagione per lui e per Teramo. Ci tengo poi a ringraziare il suo procuratore Ernesto Ciafardoni, che ho affrontato spesso da avversario sul parquet e che torna a fornire un giocatore della sua scuderia a Teramo. Poi, la rituale consegna della maglia del Teramo Basket. Stavolta effettuata da una gloria del basket locale come Corrado Pellanera (11 stagioni in maglia Virtus Bologna, in Nazionale dal 1963 al 1968, 2 Mondiali e due Olimpiadi all'attivo con gli Azzurri). Non pi avvezzo a stare davanti ai riflettori (erano trent'anni che non mi facevano tutte queste foto! ha dichiarato imbarazzato Pellanera), l'ex virtussino ha voluto comunque dare il benvenuto ad Amoroso del quale ha parlato infine anche coach Capobianco: Dell'uomo Valerio dico solo che in tutti questi anni mentre lui diventava sempre pi importante come giocatore di Serie A ha sempre mantenuto i rapporti con me che continuavo ad allenare nelle minors, dimostrando grande umilt. Del giocatore non ho dubbi sul fatto che sar fondamentale per noi. E' un atleta altruista, che ha grande cuore e che crea gioco per se e per gli altri.
PAOLO MARINI

Il Messaggero

ULTIME NEWS