News

Martedì 09 Settembre 14:05

Il presidente Basso: “Premiata vuol dire emozioni forti”

Le dimissioni? Vediamo cosa succede nei prossimi mesi

Doppietta. Lha portato lui, Tiziano Basso, il presidente della Sutor, Shawn Kemp a Montegranaro. Ce lha portato avallando la scelta del direttore tecnico Roberto Carmenati e lha portato materialmente sabato notte da Roma tra curve, traffico e rettilinei. Il saluto, le prime parole, un contatto particolare come stato quello con lo staff tecnico e i compagni di squadra perch la carriera dellex stella di Seattle parla da sola.

Presidente, che effetto dividere con Kemp le sue prime ore dellesperienza italiana?

Gran belleffetto, assolutamente. Sotto tutti i punti di vista perch quella che si aperta tanto per Shawn quanto per noi una pagina del tutto nuova e intrigante. Una scelta fuori dal comune quella che abbiamo preso con un campione di 38 anni, una sensazione fantastica quella che ho avvertito sabato e che continuo a sentire ancora adesso. Ragazzi, questo un giocatore che ha fatto la storia del basket. E della Nba, mica storie.

Dieci anni fa lavr visto di sicuro in televisione quando dallalto della sua classe dominava gli avversari...

Me le ricordo eccome certe nottate trascorse davanti alla tv per vedere i campioni della Nba, chi ama il basket non pu non averlo fatto. Michael Jordan, forse solo lui stato pi grande di Kemp, era uno spettacolo ammirarli in tv. Adesso, anche se passato qualche anno, potremo vederlo a Porto San Giorgio, neanche mi sembra vero.

Il primo impatto: come lha visto?

Sereno, tranquillo, motivato. E anche un po stanco. Aveva bisogno di riposare, del resto un volo aereo cos lungo si sente. Ma ci crede in questa scelta e in questa esperienza.

Basso al volante, Carmenati che metteva a punto il programma, Kemp che riposava...

E andata cos, un sabato importante per la Sutor.

Una settimana importante, presidente. Con tanti fatti: dopo la lettera scritta dalla propriet tanti tifosi e tanti personaggi sono intervenuti per sottolineare i meriti della dirigenza...

Tanti attestati, vero, la cosa ci ha fatto piacere. Vuol dire che la maggioranza delle persone di Montegranaro e del territorio hanno apprezzato il lavoro che abbiamo svolto nel corso di questi anni ma certe difficolt che abbiamo voluto sottolineare in quel documento rimangono. E sono evidenti.

Troppi silenzi e sostegni sempre molto limitati...

Lo andiamo dicendo da tempo ma poco o niente cambiato. Troppe defezioni, troppe assenze, questa realt merita di pi.

Presidente, ma tra dieci mesi allora la triade si dimette o resta in sella?

Non abbiamo scritto quelle cose per divertimento. E un disagio che avvertiamo e che si amplifica quando vengono toccate le sfere personali. Avremmo potuto in maniera quasi trionfale e con modi molto eleganti anche farci da parte dopo la grande stagione e la serie playoff con Milano ma non labbiamo fatto perch vogliamo troppo bene alla Sutor e alla pallacanestro, per di qui alla fine di questa stagione qualcosa deve cambiare. Per forza.

Un invito alla riflessione...

Chi vuol bene alla Sutor, chi si divertito e ha gioito con noi in questi anni giusto che lo faccia. Spero che lo facciano tutti proprio per il bene della pallacanestro di Montegranaro che si ritagliato un ruolo importante e che tale ruolo vorrebbe confermare e mantenere. Ma servono basi, forze e altre energie.

La campagna abbonamenti partita. Adesso le conferme, poi i nuovi...

Mi sono gi espresso e spero in un risultato importante forti anche dellimpatto che Kemp pu dare alla campagna. Siamo reduci da una stagione super, spero che si possa raggiungere quota 2500. Una crescita del 20% delle tessere credo sia meritata.

Domani sera al palaSavelli la Nazionale. Tempi difficili, anzi difficilissimi...

Dobbiamo tornare quelli di un tempo, di una squadra che giocava bene e che vinceva, adesso rischiamo addirittura la retrocessione. Ma serve il buonsenso e lapplicazione di tutti. Non facile, lo vediamo, non si pu per rimanere indifferenti davanti a questo scenario.

STEFANO TORREGGIANI

Corriere Adriatico

ULTIME NEWS