News

Venerdì 12 Settembre 14:16

Kemp: “Sutor, la vincerò questa sfida”

Sono cambiato, non sono vecchio e ho ancora tanta fame

Sono cambiato. Voglio vincere. Non sono vecchio. Storia lunga, scelta intrigante: tre flash e tre frasi per il riassunto di Shawn Kemp. Si fermata Montegranaro per la presentazione ufficiale del nuovo centro giallobl. Non si parla daltro in centro, sportivi e cittadini che chiedono e si informano, passaparola dilagante. E uno sguardo - quello dellex stella di Seattle - che perfora. Non da meno le sue parole: Non ditemi che sono cinque anni che non gioco a pallacanestro (lultima partita ufficiale nel maggio 2003 ndr.) perch non ho mai smesso, ho giocato tutti i giorni. E Roberto Carmenati lo sa. Mi lega grande amicizia con lui, stata lunica persona autorizzata a vedere i miei allenamenti, mi stato sempre vicino, queste cose le sa.

Lha seguito momento dopo momento il nuovo d.t. della Sutor, con disponibilit e cuore riuscito a stabilire un dialogo forte e un feeling vero tanto da conquistare il pass per il background strettamente personale: Ho avuto la possibilit e la fortuna di conoscerlo bene, ho capito subito che i suoi sentimenti erano veri e profondi. Dalla prima allultima parola che abbiamo speso sulla possibilit di giocare a Montegranaro ho capuito che aveva e che ha tanta fame. E allora abbiamo approfondito il discorso fino ad arrivare allaccordo.

Ma quanto dura, Shawn, ricominciare?

E una nuova esperienza. Che ho voluto per dimostrare che non sono vecchio, che ho voglia di fare e che posso dire la mia. Sono cambiato, quel che stato fa parte del passato, non vedo lora di cominciare perch ho voglia, ho stimoli, ho fame.

Anche Lance Armstrong vuol tornare a correre. Questi americani dopo essere stati eroi e dopo essersi fermati vogliono ruggire ancora...

Ho il cuore di un ventenne, me lo sento. Di sfide nella mia vita ne ho affrontate tante, sono pronto per mettermi di nuovo alla prova. Se Lance torna ok, io sono tornato e voglio dimostrare a tutti che i giudizi degli ultimi cinque anni sul sottoscritto erano sbagliati.

Ma questa Shawn, una sfida principalmente con se stesso o con gli scettici?

Non volevo avere rimpianti e ho deciso di fare questo passo. A tutti voglio far vedere che sono cambiato. E lo far con la maglia di Montegranaro.

Sutor e campionato italiano vuol dire anche poco aereo, una partita alla settimana, ritmi del tutto diversi rispetto a quelli infernali della Nba...

Vengo dallo stato dellIndiana, l c una certa mentalit, sar il primo ad arrivare per prendere il pullman o la macchina. E se poi una volta c laereo, riprender laereo.

Dopo le delusioni olimpiche gli Usa hanno vinto loro a Pechino. La squadra stata ribattezzata Redention Team, quella di Montegranaro sar per Kemp la stagione della redenzione?

Non so se sar lanno della mia redenzione, di sicuro sar una esperienza molto importante.

Magari torner il the reignman. Quanto tempo serve?

Lavorer duro giorno dopo giorno, ho iniziato e debbo proseguire. Non aspettatevi venti o trenta punti a partita, pi importante giocare per la squadra. E io voglio fare quel che serve per vincere perch perdere non mi ha dato mai gusto.

Strano per che un campione cos non sia stato pi cercato dalla Nba, no?

Qualche contatto lho avuto ma non erano situazioni buone per me. Avrei avuto poco spazio, non sentivo quella fiducia che necessaria in questi casi, allora ho scelto diversamente. Nessuna discriminazione ma neanche tanta fiducia.

Carmenati e la Sutor invece hanno puntato su Kemp. E lhanno fatto con convinzione...

Sono contento di aver fatto questa scelta. Mi trovo bene, c una buona organizzazione, lo staff molto preparato, credono tutti in me. E io voglio ripagare questa fiducia in maniera concreta. Con il lavoro, con limpegno e con i risultati. Sono pronto ad imparare da questo gruppo e al tempo stesso mettere a disposizione la mia esperienza.

Magari subito contro la Virtus Bologna. Che sul parquet avr Boykins che lei conosce e quello Sharrod Ford che la scorsa stagione in giallobl fece grandi cose...

Abbiamo giocato insieme a Cleveland io e Boykins, un bravo ragazzo, sar bello abbracciarlo il 5 ottobre. Ford non lo conosco, per dai video ho capito che un ottimo saltatore, me ne hanno parlato bene. Sar un bel duello ma io voglio vincere, che sia chiaro.

La Premiata allesordio prima ha vinto contro Roma e lanno scorso ad Avellino...

Vincere il duello con Ford mi interessa ma ancora di pi io voglio vincere la partita. E dopo quella, tante altre.
STEFANO TORREGGIANI

Corriere Adriatico

ULTIME NEWS