News

Mercoledì 07 Luglio 19:51

Cimberio Varese, presentato Saibene

 
E' stato presentato oggi alla stampa il nuovo assistente allenatore biancorosso Guido Saibene. Apparso emozionato per questo suo esordio nella squadra biancorossa, Saibene ha mostrato subito un grande entusiamo e una voglia di mettersi al servizio di Recalcati e della squadra.

Queste le parole di Vescovi che ha introdotto il nuovo membro dello staff tecnico: "Guido un assistente e un allenatore di esperienza. Basta scorrere il suo curriculum per capire che tipo di professionalit porta in dote. E' una persona seria e valida e ritengo quindi che sia un'ottima scelta per la nostra societ."

Saibene ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare la proposta di Varese: "Anche se non ho un procuratore, ho avuto la fortuna di avere diverse offerte questa estate. Quando mi ha chiamato Charlie ho apprezzato subito il fatto che avesse scelto me. Nella mia carriera ho fatto da assistente a grandi allenatori e Recalcati lo ritengo tale per cui non ho avuto il minimo dubbio ad accettare. Cecco mi ha voluto quanto Carlo. Li ringrazio per la fiducia. Ho iniziato ad allenare imparando dai miei errori e guardando i mostri sacri della pallacanestro. Penso di essere stato un privilegiato per essere stato a fianco dei maestri del basket: da Gamba a Rubini e via via tutti gi altri. Non ho mai avuto mire rampanti per fare il capo allenatore. Voglio sempre imparare e sar cos anche con Carlo. Non sono un chirurgo che mette i guanti, opera e se ne va. A me piace sporcarmi le mani, nel senso buono del termine, sentirmi parte della famiglia in cui sono chiamato a lavorare. Metto tutto me stesso in quello che faccio e spero di essere apprezzato anche umanamente, oltre che professionalmente. Ho allenato a Milano e a Cant, ma qui a Varese mi sento a casa. Appena sono arrivato tutti mi hanno accolto come se fossi sempre stato qui. Ho legami con la citt per essere cugino di Gianni Asti che per me come un padre oltre che un grande maestro di basket. Sono un'aziendalista. Mi piace far parte di un gruppo. Varese storia, per cui un onore essere arrivato qui. Se guardo indietro vedo una panchina dove si sono seduti i pi grandi allenatori della pallacanestro italiana."

Questo il commento di Recalcati: "Io cerco nella costruzione delle squadre di avere persone che siano compatibili tra loro. Questo non vuol dire che debbano essere uguali perch non mi piace avere uno staff che vada ad omologarsi a me. Ognuno deve avere le proprie caratteristiche e portare un valore aggiunto. Nella diversit c' la possibilit di crescere. Guido sempre sul pezzo. Esce da una partita ed gi concetrato sulla prossima. Sono anni che ci inseguiamo. Quando allenava i Cadetti di Milano lo volli a Cant per guidare il settore giovanile. Abbiamo avuto anche altre occasioni per poter collaborare. Ad esempio quando ero a Siena e si ventilava l'ipotesi che Pianigiani andasse altrove per fare esperienza, a quel punto chiesi espressamente di prendere Saibene come sostituto. Quando ho saputo che avrebbe lasciato l'Olimpia Milano l'ho chiamato subito e non ho avuto dubbi sulla sua scelta."

Sito Uff. Pall. Varese

ULTIME NEWS