News

Lunedi 30 Gennaio 14:49

Casarin: 'Con Siena un risultato che ci da' grande entusiasmo'

 
Una giornata storica. Questo quello che ha significato la vittoria dell'Umana Reyer contro i pentacampioni d'Italia della Montepaschi Siena (nella foto l'esultanbza di Szymon Szewczyk). Oltre che una grande impresa sportiva stata la seicentesima vittoria in serie A e il record di pubblico per una partita casalinga di tutti i tempi nella ultracenteraria storia reyerina. Una vittoria del cuore e della determinazione da dedicare allo scomparso Giulio Geroli, bandiera orogranata.
"E' una grande vittoria, una vittoria del collettivo - commenta il ds dell'Umana Reyer Federico Casarin - l'abbiamo giocata come lo staff tecnico l'aveva preparata: con grande incisivit e grande pressione difensiva. Il risultato anche merito dell'aver rispettato in tutto e per tutto il piano gara. Sono due punti d'oro per quello che questo periodo di fuoco per noi, un risultato che d grande entusiasmo a noi e al nostro pubblico che nonostante l'orario venuto stranumeroso. Dobbiamo continuare con questa energia e con questa voglia di emergere e resettare sempre. Non facile perch partite come queste ti lasciano qualcosa di speciale ma bisogna mantenere sempre il giusto equilibrio perch il campionato dimostra ogni domenica che qualsiasi risultato possibile e si fa presto a trovarsi in una met o nell'altra di una classifica molto corta. Dobbiamo perci continuare ad avere la stessa voglia di sorprendere e di sorprenderci. Questo sempre stato il nostro credo: il punto d'arrivo sempre la partita seguente. Bisogna far tesoro delle cose positive e degli errori, senza bearsi delle vittorie e senza deprimersi per le sconfitte. Una cosa da sottolineare che non solo abbiamo battuto una squadra che perde pochissime partite all'anno, ma anche che l'abbiamo vinta pur non facendo a livello di percentuali una prestazione eccezionale e in pi senza poter schierare Slay nella seconda parte. Questo per dire che abbiamo ancora margini di miglioramento. Una vittoria che la societ e la squadra vuole dedicare ad una bandiera orogranata qual stato Giulio Geroli, una partita di gran cuore come sarebbe piaciuta a lui. In fine devo dire che ci ha fatto piacere che Pianigiani, allenatore di Siena e della nazionale, abbia fatto i complimenti alla squadra, allo staff e al pubblico".
Tra i protagonisti della vittoria c' stato sicuramente Tommaso Fantoni, uno dei tanti toscani dell'Umana Reyer. "Era dalle giovanili che non vincevo con Siena, ed stata una soddisfazione incredibile - racconta - credo che la gente fosse venuta per vedere un bello spettacolo ma mi piacerebbe chiedere ad ognuno dei presenti chi avrebbe mai creduto in una vittoria. Siamo quindi veramente contenti di aver sorpreso ancora una volta. L'abbiamo preparata bene e tutto quello che avevamo preparato ha funzionato. Nonostante la loro rimonta non ci siamo disuniti ma abbiamo risposto con una grande difesa e credo che questo sia risultato determinante. L'abbiamo presa con lo spirito giusto e questo ci ha premiato. Siamo quindi veramente contenti di questo risultato che si ricorder a lungo". Nonostante di fronte ci fosse uno dei pacchetti lunghi pi forte del campionato, se non il pi forte in assoluto, l'Umana Reyer ha vinto la sfida anche in quel reparto aggiundicandosi anche la sfida a rimbalzo. "Per vincere contro Siena tutti devono dare il massimo - continua Fantoni - per quanto riguarda noi lunghi credo che il fatto di avere di fronte il miglior centro d'Europa qual Andersen ci abbia stimolato ulteriormente a dimostrare qualcosa. In pi credo che a livello fisico e mentale la sosta abbia fatto bene a tutti perch arrivavamo da un periodo che aveva richiesto un grand dispendio di energie. Una vittoria del genere la ricorderemo tutti molto a lungo ma adesso non pensiamoci troppo e non adagiamoci sugli allori. E' chiaro che dopo la partita di ieri nessuno pensa alla salvezza ma invece io dico che dobbiamo restare concentrati su quello, che il nostro primo obiettivo e una volta raggiunto penseremo ad altro".
IL PUBBLICO: con 5018 spettatori quella di ieri stata la partita casalinga di tutti i tempi della Reyer con pi pubblico. Un pubblico coinvolto, passionale ed eterogeneo composto da appassionati di tutte le et, giovani e famiglie. Un pubblico che allarga sempre di pi l'area di provenienza. Dai dati relativi ai punti prevendita spicca infatti quanto per questa partita abbiano venduto un buon numero di biglietti anche i punti vendita pi distanti ovvero quelli di Jesolo, Vittorio Veneto, Conegliano, Cavarzere ed il nuovo punto vendita di San Vito al Tagliamento. Una crescente passione per l'Umana Reyer che quindi si sta diffondendo in un territorio sempre pi vasto.

Sito Uff. Reyer Venezia

ULTIME NEWS