Forgot the password? x
News

Sabato 31 Dicembre 15:47

Graziella Bragaglio: 'Leonessa Brescia, tutti insieme verso nuovi ambiziosi traguardi'

Così il presidente della Leonessa Brescia Graziella Bragaglio traccia un bilancio nell'ultimo giorno del 2017: "Abbiamo iniziato il nostro impegno nello sport 10 anni fa, mettendo sempre al centro del nostro lavoro il concetto di famiglia. Un concetto chiave per noi e per tutti coloro che ci hanno affiancato in questi anni per quel senso di comunione di sentimenti che tutti noi proviamo stando insieme. Celebrando la fine di un anno così importante come quello trascorso, vogliamo dedicare un pensiero a tutti coloro che in questo anno hanno dovuto subire o affrontare difficoltà e in certi casi vere e proprie tragedie, a cominciare da quelli che sono stati colpiti dal terremoto e che hanno vissuto il Natale fuori di casa, e a quanti, specie italiani, sono stati vittime del terrorismo internazionale. Mai come ora c’è bisogno che lo sport continui a essere uno strumento di comunione in grado di poter far coesistere culture e tradizioni e questo è sempre stato e sempre sarà il nostro impegno a Brescia e in Italia. Il mio primo pensiero va a tutti gli atleti che hanno vestito la maglia del Basket Brescia, partendo dal nostro capitano Alessandro Cittadini. Senza di loro oggi non saremmo qui a celebrare un risultato straordinario, ottenuto dopo anni di duro lavoro, un risultato che intendiamo difendere ed onorare per dare uno slancio innovativo alla nostra città e alla nostra comunità. Un ringraziamento a tutte le autorità che ci onorano quotidianamente con la loro vicinanza: sentiamo forte il vostro affetto e il vostro rispetto per il nostro lavoro, grazie di cuore. I momenti di gioia che ci ha regalato questo meraviglioso e storico 2016 voglio condividerli con Matteo, mio marito. In questa stagione, in soli 6 mesi di durissimo lavoro, siamo riusciti a passare dalla dimensione del dilettantismo a quella del professionismo sportivo. Un salto triplo per le regole e per le precise modalità con le quali questo passaggio andava eseguito, per di più in tempi strettissimi. In poche settimane siamo arrivati in Serie A per ultimi e in soli 30 giorni abbiamo dovuto sviluppare un progetto credibile e sostenibile. Ma il passaggio di cui siamo più orgogliosi è quello relativo alla reputazione di cui oggi noi godiamo grazie ai risultati sportivi ottenuti finora sul campo, ma non solo. Risultati dovuti al lavoro di coach Andrea Diana e dai suoi ragazzi, a cominciare da David Moss, il nostro nuovo capitano, uomo e atleta simbolo della nostra maturità sportiva. Ma il merito è di tutti coloro che oggi vestono la maglia della Germani Basket Brescia, grazie ai quali oggi veniamo indicati da tutti gli addetti ai lavori come la squadra rivelazione, la squadra del momento, un mix di esperienza e di capacità tecnica che fino a soli due mesi fa veniva messa in discussione. Abbiamo avuto ragione nel tenere la barra a dritta e nel puntare su uomini veri prima ancora che su professionisti abili e capaci e per questo permettetemi di ringraziare Sandro Santoro, l’artefice delle nostre scelte tecniche, e tutto lo staff tecnico che lavora con la squadra, allenando e tutelando i nostri ragazzi. A tal proposito, un ringraziamento lo devo in modo particolare ai media e ai giornalisti che ci seguono quotidianamente e che con il loro lavoro sono per noi fonte di stimolo e di confronto. Grazie a chi contribuisce a diffondere le nostre partite e a chi ci dà spazio sulle proprie testate giornalistiche, in radio, in tv e sul web. Abbiamo voluto creare a Brescia un modello di professionismo a misura d’uomo, un modello in grado di integrare e non di dividere, un modello dove l’atleta e coloro che lavorano possano esprimersi liberamente, cercando di avvicinare ogni elemento tra loro. La nostra cultura sportiva si riflette anche nella nostra azione di marketing, privilegiando fortemente il radicamento territoriale, ricercando in particolare lo sviluppo di relazioni con aziende che sappiano incarnare il nostro modello basato sulla concretezza e sulla professionalità e ripagando il loro impegno nello stesso modo, con altrettanta dedizione e serietà oltre che con passione. Il nostro credo è quello di sviluppare il nostro progetto a prescindere dal risultato sportivo, consapevoli comunque che l’uno è il traino dell’altro. Per questo chiediamo a tutti di restarci vicino e di sostenerci fin dove è possibile, perché il futuro di questo progetto passa inevitabilmente anche dalla passione di chi ha voglia di essere protagonista al nostro fianco. Basket Brescia Leonessa è un patrimonio di tutti noi, dell’intera città di Brescia, a disposizione della sua fervida, seria e competente imprenditoria, che oggi, grazie al nuovo impianto che vedrà presto la luce, può vedere coronati i propri sforzi e i propri investimenti. Dopo tanti anni di attesa, infatti, è stata finalmente firmata la convenzione per la realizzazione del nuovo palasport a Brescia e per questo ringrazio il sindaco della città, l’On. Emilio Del Bono, e tutte le parti che hanno firmato l’accordo. Il nuovo palazzo ci permetterà di portare a regime il nostro ambizioso progetto e di ritrovare una casa unica, dove poter progettare e allestire un progetto straordinario per la città. Con il nuovo palasport a Brescia non mancherà più nulla per competere con le più prestigiose piazze italiane, ne sono sicura. Il nuovo EIB, inoltre, sarà chiamato PalaLeonessa e questo significa che noi dovremo raddoppiare le nostre forze e il nostro entusiasmo per rappresentare al meglio tutto il territorio cestistico bresciano, cercando di diventare il faro di riferimento dell’intero movimento. Non è un caso che quest’anno abbiamo lanciato un nuovo progetto di affiliazione per allargare la base del nostro settore giovanile grazie all’intervento di alcuni sponsor, a cominciare dall’azienda L&L di Anna Lazzari. Abbiamo realizzato una nuova applicazione per tutti i nostri fans, un prodotto destinato a migliorare e a essere sempre più innovativo mese dopo mese, in modo da permettere a chi la usa di vivere da vicino la nostra realtà. Il mio più sentito grazie va al Dr. Mauro Ferrari, amministratore delegato di Germani Autotrasporti, il nostro title sponsor. E poi vorrei fare un ringraziamento particolare alle aziende il cui marchio si trova sulla nostra maglia: al Dr. Renato Bonaglia di Amica Natura, al Dr. Franco Dusina di Centrale del Latte di Brescia, a Patrizia Esposito e Fabrizio Orlandi, responsabili di A2A. Grazie a Marco Piazza di Check Point per l’impegno espresso dal nostro sponsor tecnico Errea e a tutti gli altri sponsor di maglia: Farmacie Ferrari, Amica Chips, InBlu, Mail Boxes Etc., L&L, Avicola Monteverde, Euromoda, Poliambulatorio Oberdan, Caliban, Ivar e Opel Autentika. Un ringraziamento speciale a chi ci assiste quotidianamente come Officina della Valle, I Silvani e L’Altra Piedigrotta. Grazie a Garda Eventi per la preziosa assistenza tecnica sul campo, ad Alberto Saleri e a tutti i volontari che lavorano al palasport in occasione delle nostre partite casalinghe. Grazie infine a tutti gli altri sponsor, partner, sostenitori e amici, senza il cui apporto sarebbe tutto estremamente più difficile. Il mio augurio è che il 2017 possa essere l’occasione per raggiungere traguardi sempre più ambiziosi. Ma ciò che mi auguro maggiormente è che sia possibile vivere questi momenti tutti insieme, come una grande famiglia. Forza Leonessa

Sito Uff. Leonessa Brescia

ULTIME NEWS

Datome sul trono d'Europa con il Fenerbahce: 'Una vittoria che resterà per sempre'

Tuttosport - Lunedi 22, Maggio