Forgot the password? x
News

Mercoledì 04 Gennaio 16:44

Nicolai: 'Fiat, nessun dramma: il gruppo è solido'

La seconda sconfitta consecutiva in casa Fiat Torino non porta, giustamente, lo sconforto, ma apre ad un’analisi lucida del Direttore Generale Renato Nicolai: “Dobbiamo continuare a puntare sul gruppo che deve sempre essere più valorizzato. L’unica arma da utilizzare in questo momento è il lavoro e la Squadra e la Società sono subito ripartite in tale ottica. L’obiettivo è andare a Varese e riprendere i due punti persi in casa contro Brescia”. Due battute d’arresto, a Sassari e al PalaRuffini in apertura d’anno che definirebbe come?: “Non vogliamo cercare attenuanti. Sono maturate sul campo e hanno visto le nostre rispettive rivali conquistare meritatamente i due punti. A Sassari gli oltre 30 di differenza parlano da soli ma anche ieri Brescia ha violato il Ruffini con una bella prestazione. E’ indubbio che nelle ultime settimane, per situazioni contingenti, la qualità dei nostri allenamenti non abbia potuto essere eccellente. I problemi alla schiena di Poeta, quelli alla caviglia di Wright, la febbre dei giorni precedenti l’ultima gara di Alibegovic, l’inizio di stato influenzale di Washington, non ci hanno certo favoriti ma questo può capitare ed è capitato anche ad altre formazioni. Questo gruppo ha però la forza per riprendersi subito, e non vedo una reale crisi se non piuttosto un momento di difficoltà dovuto alle concause prima sottolineate”. Quale diktat allora?: “Riuscire immediatamente a voltare pagina, pur se i giorni di recupero, anche fisico, sono pochi. Così come non ci siamo esaltati dopo la vittoria contro Reggio Emilia, due volte finalista scudetto, non dobbiamo deprimerci per queste ultime battute d’arresto. Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutte le altre compagini e in ogni circostanza. In più abbiamo ancora una volta sentito la città ed il pubblico a noi vicini. Ieri sera il PalaRuffini era soldout e questo testimonia quanto il basket stia sempre più entrando nel tessuto sociale cittadino, con un pubblico ormai composito, variegato, competente e appassionato. Un motivo in più per guardare avanti e pensare al vero obiettivo del nostro campionato, pur rammaricati per non aver conquistato la Final Eight di Coppa Italia”.

Sito Uff. Auxilium Torino