Forgot the password? x
News

Domenica 05 Marzo 08:04

Banco di Sardegna di forza sulla The Flexx. Pasquini: 'Vinta grazie alla nostra grande intensità'

 LegaGallery
Non si arresta la corsa biancoblu: nell’anticipo valido per la 6° giornata di ritorno del campionato con The Flexx Pistoia i giganti si impongono per 81-75. I ragazzi di coach Federico Pasquini partono forte nella prima frazione e, trascinati da un Trevor Lacey in grande spolvero, mettono a segno il massimo vantaggio in doppia cifra. I toscani però rientrano nel secondo quarto e, condotti da un super Terrence Petteway (24 pt), chiudono avanti di 2 all’intervallo lungo. Nel secondo tempo i giganti trovano il break che gli permette di rimettere la testa avanti con autorità e conquistare i due punti in palio. Prestazione da incorniciare per Trevor Lacey, autore di 20 punti, 6 rimbalzi, 4 falli subiti e 1 assist con un totale 25 di valutazione. Dusko Savanovic festeggia nel migliore dei modi la partita numero 1000 da professionista con 12 punti e un sontuoso 10/10 dalla lunetta, 4 rimbalzi e 6 falli subiti. Doppia doppia per Gani Lawal, 10 punti e 10 rimbalzi: doppia cifra a referto anche per l’ultimo arrivato David Lighty (10 pt, 5 rb), David Bell (11 pt) e Rok Stipcevic (11 pt, 3 rb, 2 as).
Coach Pasquini manda in campo Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka, coach Esposito risponde con Petteway, Crosariol, Roberts, Moore e Boothe. È un Trevor Lacey in grande spolvero ad aprire il match (11 pt e 5 rb dopo 10’), lo segue Bell dai 6,75. I toscani vanno a segno con Petteway, Boothe e Moore. Bombe di Lacey e Bell, Crosariol accorcia ma i giganti si portano sul +10. Un canestro di Petteway chiude la prima frazione 21-12. Reazione dei toscani che, condotti da Terran Petteway, autore di 11 punti nel secondo quarto, si riportano a contatto. Stipcevic e Lacey dall’arco cacciano indietro gli avversari. Ma The Flexx trova un gioco da tre punti di Crosariol e la bomba di Petteway e si va negli spogliatoi sul punteggio di 40-42. Al rientro dall’intervallo lungo i giganti scendono in campo con il fuoco negli occhi e la voglia di riportarsi in vantaggio. Dopo un confronto punto a punto i sassaresi trovano il break di 10-1, con i lunghi Savnovic e Lawal e l’apporto del duo Lacey-Lighty. Al 30’ il tabellone dice 58-52. I giganti, con intensità, aggressività e un’ottima circolazione di palla che gli permette di prendere tiri aperti, firmano nuovamente il massimo vantaggio di +10. A condurre i sassaresi sono Sacchetti, Lighty, Stipcevic e Lawal. Pistoia accorcia con Crosariol e Roberts. Non trema Savanovic dalla lunetta. La tripla di Boothe riporta The Flexx a -5, Savanovic allunga dalla linea di carità. Pistoia non molla, ma i giganti mettono in cassaforte la vittoria dalla lunetta con Savanovic e Stipcevic. Finisce 81-75. 
Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini commenta così la gara: ”Abbiamo giocato una gara di grande intensità dal punto di vista difensivo, riuscendo a tenere su quelli che potevano essere i punti di forza di Pistoia. Uno di questi era tenere a bada la pericolosità di Petteway, che ha fatto comunque un’ottima partita. Nei 10 minuti dal 10° al 30° abbiamo subito trenta punti, abbiamo staccato un poi’ la spina ma siamo poi stati bravi a riprenderla nel terzo quarto e a trovare le soluzioni giuste. Non c’è nessuna partita facile, né in Italia né in Europa, Pistoia è una squadra tosta, che ha quei punti in classifica non per caso. Sappiamo che non possiamo rilassarci mai, qualunque squadra ti può punire. Ora pensiamo alla competizione europea, domani partiamo e martedì andiamo a giocare il secondo tempo di una partita molto dura. Ci teniamo tanto ad andare avanti in Champions, sappiamo che 16 punti di vantaggio possono essere tanto o niente, dipenderà dall’approccio che avremo”.
Il coach della The Flexx Pistoia Vincenzo Esposito: “Avevo chiesto alla squadra di giocare una partita più intensa rispetto a quella giocata a Varese e devo dire che sono tutti stati bravi a farlo. Sono stracontento dei ragazzi, sono stati bravi anche quando Sassari ha cercato di scappare. Sapevamo di dover fare una partita perfetta contro questa squadra in grande fiducia, abbiamo fatto una buonissima gara, purtroppo a tratti abbiamo perso intensità e con una avversaria come Sassari non te lo puoi permettere. Mancano ancora nove gare, prima pensiamo a mettere al sicuro la salvezza, che era il nostro obiettivo fin dall’inizio, e poi se riusciamo a giocare con questa intensità e con questo carattere possiamo pensare di prenderci qualche soddisfazione in più”.
La guardia biancoblu Trevor Lacey: ”Abbiamo giocato bene, Pistoia ha iniziato giocando una grande partita e mettendo tiri davvero importanti. Credo che noi abbiamo semplicemente eseguito i nostri schemi e il nostro sistema di gioco come dovevamo e siamo riusciti ad essere costanti. Nel secondo quarto loro sono stati abili a distrarci e cercare di confonderci, abbiamo avuto un calo ed è saltato un po’ il nostro sistema ma siamo stati bravi a capire questo meccanismo e a reagire”.

Sito Uff. Dinamo Sassari