Forgot the password? x
News

Sabato 08 Aprile 17:32

Di Carlo: 'La concentrazione è la chiave per vincere a Pistoia'

Di Carlo: «La concentrazione è la chiave per vincere a Pistoia» La Betaland Capo d’Orlando ha da poco la Sicilia per recarsi in Toscana, precisamente a Pistoia, dove domani sera alle 20.45 giocherà la gara numero 26 del LegaBasket Serie A 2016/17. Coach Di Carlo e il capitano e veterano Sandro Nicevic nella conferenza pre gara di ieri hanno espresso grande positività e soddisfazione per il cammino della Betaland fino questo momento in campionato. Pistoia, come hanno dichiarato i due ieri, rappresenta una sfida complicata, ma non impossibile. Coach Gennaro Di Carlo: «Non capisco perché dobbiamo vivere con ansia la nostra posizione in alto in classifica. Dobbiamo acquisire un certo tipo di maturità, sembra quasi come sette mesi di campionato non li avessimo giocati come abbiamo fatto. Questo oggi è il nostro punto di forza e lo è stato anche 3 mesi fa e 2 mesi fa. Sicuramente Pistoia è una partita importante, troveremo delle difficoltà, ma sono convinto che faremo una grande partita e faremo di tutto per vincere. Parlare di mercato è uguale a cercare alibi. Contro Reggio e contro Varese abbiamo lottato alla pari e sappiamo che avremmo potuto fare qualcosa di meglio per portare entrambe le partite a casa. Oggi io ho del materiale che mi sembra eccellente e che mi dà tutti i giorni energia, forza, fiducia e consapevolezza del fatto che abbiamo le armi per andare a Pistoia e vincere la partita. Oggi il mio obiettivo è ritrovare una squadra che deve tornare ad avere concentrazione per tutto l'arco della partita. Oggi la concentrazione rappresenta la chiave per fare bottino a Pistoia. Ci può stare che in una o due partite ci siano giocatori più o meno in fiducia, ma i ragazzi si allenano sempre in settimana per dare il massimo di loro stessi in partita. Dormo sonni tranquilli perché sono convinto che già domenica i ragazzi daranno riscontri molto positivi. Noi non cambiamo modo di preparazione delle partite in base alle avversarie. Noi abbiamo il nostro metodo di preparazione delle partite, ma ovviamente ogni partita ha le sue variabili. La concentrazione serve ad adeguarsi nel migliore dei modi alle eventualità della gara. Più siamo determinati e concentrati più abbiamo chance di vincere. Giocare bene ci dà più possibilità di vittoria, cercheremo di essere migliori rispetto a Varese e Reggio. A Pistoia dovremo essere concentrati e non perdere la testa nei momenti chiave. Non ho dubbi su questi ragazzi, abbiamo fatto un percorso importante. Io penso che a Pistoia noi faremo una partita di sostanza. Mi aspetto ovviamente una partita di concentrazione meglio delle ultime uscite, ma anche meglio delle ultime in cui si è vinto. Tipo a Vremona dove si è vinto ma dove si è perso 25 palle. Andiamo a Pistoia forti di questa esperienza, la concentrazione a Pistoia deve essere massima». Sandro Nicevic: «Sono molto contento dell'accoglienza che i tifosi orlandini mi hanno riservato quando sono rientrato in campo domenica contro Reggio. Dopo sei mesi in cui sono stato praticamente fermo non ci si può aspettare molto dalle mie prestazioni, ma ovviamente per quello che posso spero di riuscire a dare una mano ogni giorno più consistente a questa squadra. Abbiamo voglia di riscatto, sappiamo bene che nelle ultime due partite non abbiamo mostrato le nostre capacità al massimo livello, non abbiamo dimostrato sempre che ci teniamo davvero. Ragazzi come quelli che abbiamo quest’anno con tanta esperienza non è facile demoralizzarli, questa settimana ci siamo allenati al massimo livello infatti. Tutti noi abbiamo avuto alti e bassi nel corso della stagione, ma siamo un gruppo in grado di aiutarsi a vicenda. Contro Pistoia sarà una partita dura, è un campo molto caldo. Sicuramente non sarà una passeggiata, ma una bella battaglia d’intensità pari a quella di una gara di playoff. Noi pensiamo di ritrovare la massima qualità del nostro gioco per portare a casa una vittoria. Il nostro obiettivo a inizio anno era sicuramente la salvezza, siamo orgogliosi del fatto che con tutti gli infortuni e tutte le vicissitudini siamo arrivati al punto di essere addirittura quarti per un po’ in classifica».

Sito Uff. Orlandina Basket