Forgot the password? x
News

Sabato 26 Agosto 21:57

Pesaro accoglie Zak Irvin e Dallas Moore

 
La Victoria Libertas Pallacanestro Pesaro ha presentato nella suggestiva location della sala panoramica dell’Hotel Mercure di viale Trieste, Zak Irvin e Dallas Moore. Ad introdurli ai tifosi biancorossi è stato Stefano Cioppi, direttore sportivo della Victoria Libertas. “Zak viene dai Wolverines Michigan, college di assoluto livello, ha avuto una grande esperienza in NCAA (il campionato dei college universitari USA, ndr). Ci ha colpito perché è un giocatore che ha grande intelligenza tattica e che sa trovare i punti deboli degli avversari. Inoltre ha un ottima tecnica di tiro ed è un ottimo raccordo tra giocatori interni ed esterni, per alcuni aspetti ricorda Laquinton Ross. Il suo è un arrivo di alto livello e secondo i nostri preparatori è quello più forte atleticamente tra tutti i giocatori del nostro roster”, ha detto Cioppi. Zak, ala in grado di garantire anche alcuni minuti in posizione di “4”, vestirà la maglia numero 7 ed approda a Pesaro dopo aver giocato le Summer League NBA con la canotta dei Miami Heat. E’ un giocatore in grado di aiutare i compagni con buona visione di gioco ed ha buona posizione difensiva individuale e di squadra e buona propensione a rimbalzo. Attacca il canestro in penetrazione per concludere con ottimo arresto e tiro. Il nuovo acquisto biancorosso si è poi rivolto alla stampa e ai tifosi dicendo: “Arrivo qui nella miglior forma della mia carriera, non vedo l’ora di iniziare a giocare. Mi piace il gruppo, mi trovo molto bene con gli italiani e voglio imparare la lingua”. A chi gli ha chiesto una descrizione di se stesso, Zak ha risposto: “Penso di essere un giocatore versatile, al college ero pericoloso sia internamente che nel tiro da tre, soprattutto nel palleggio arresto e tiro. “Pesaro mi piace molto per la gente, molto simpatica, e per il clima, si sta benissimo”, ha aggiunto. Tra le motivazioni che lo hanno portato a scegliere la Vuelle, ha detto: “Per scegliere Pesaro è bastato parlare con il mio agente e con la mia famiglia, e insieme abbiamo deciso che sarebbe stata la situazione migliore per me. Ne ho parlato anche con Dallas (Moore, ndr) alle Summer League”. Zak si trova già a suo agio con il nuovo ambiente e, in merito alla sua nuova squadra si è detto entusiasta: “Tutti hanno voglia di raggiungere degli obiettivi insieme”. Sulla scelta del suo numero di maglia, il 7, ha spiegato: “Ho sempre cambiato numero, alle superiori avevo il 12 ,al college il 21. Di solito non c’è una ragione specifica che mi porta a scegliere un numero ma spero che il 7 sia un numero fortunato per una buona stagione con la VL. Per me è stata una grande sorpresa vedere tutto quel pubblico per un semplice allenamento, so che per avere molto seguito dobbiamo avere dentro di noi l’orgoglio di essere Pesaro”, ha aggiunto.
Stefano Cioppi ha poi presentato Dallas Moore, il nuovo playmaker americano. “Dallas ha come caratteristica principale la leadership oltre ad un tiro da 3 punti con alte percentuali ed una forza fisica che lo aiutano nell’attaccare il ferro. Può giocare da play e da guardia. Viene dal college North Florida e sinceramente non pensavo di riuscire a portarlo a Pesaro. E’ un play realizzatore, un mancino, ricorda molto McIntyre”. Moore si è poi descritto: “Nasco come guardia realizzatrice, poi al college sono diventato un play perché più piccolo dei miei compagni, mi piace questa posizione. Mi sento forte, ho leadership, sono sicuro del mio tiro da tre punti. Il mio giocatore preferito è Lebron James ma il mio punto di riferimento è Isaiah Thomas. Ho scelto il numero 14 perché fin dalla scuola superiore da freshman ero l’ultimo a scegliere il numero, e il 14 era l’unico rimasto”, ha spiegato. La presentazione si è poi chiusa con le considerazioni del presidente della società, Ario Costa: “Sono felicissimo di averli qui visto che erano tra i nostri obiettivi e li abbiamo raggiunti. Hanno la possibilità di fare bene per una grande stagione con noi”.

Sito Uff. V.L. Pesaro