News

Sabato 16 Febbraio 23:27

PosteMobile Final Eight: l'Happy Casa sfiderà la Vanoli, un anno dopo un'altra finale inedita

 
Sarà la Happy Casa Brindisi la sfidante di Cremona per la Coppa Italia. La formazione pugliese ha vinto 86-87 la semifinale contro il Banco di Sardegna Sassari in una gara emozionante dopo aver condotto l’incontro per larghi tratti. Per il secondo anno di fila le due contendenti sono alla prima finale della competizione: lo scorso anno a sfidarsi erano state Fiat Torino e Germani Basket Brescia.
Partita equilibrata in avvio, le squadre che si affrontano a viso aperto con continui sorpassi da una parte e dall’altra. Brindisi mette la testa avanti con Brown, Sassari stacca di un possesso gli avversari grazie a una tripla di Pierre ma Moraschini risponde con la stessa moneta e rimette le cose in equilibrio. Dopo i tentativi di Smith per gli isolani e Chappel per i pugliesi, è Brown a marcare il primo stappo alla fine della prima frazione, chiusa sul +5 in favore della squadra di coach Vitucci. Brindisi prova ad allargare la forbice ma Sassari risponde presente ancora con pierre e Smith, giusto prima di un nuovo affondo Happy Casa firmato Chappell: la guardia statunitense, in collaborazione con il “solito” Brown, realizza un parziale di 9-0 che porta il divario per la prima volta in doppia cifra. Moraschini e ancora Brown arrotondano prima del canestro di Pierre che manda le squadre al riposo 46-54.
Nella ripresa Brindisi piazza il colpo decisivo: il terzo periodo si apre con le fiammate di Banks e un parziale di 7-0 che aumenta ulteriormente le distanze, Gaffney dall’arco tocca il massimo vantaggio a quota +16 mentre Sassari fatica a contenere l’attacco avversario. Nel finale però l’inerzia si capovolge, Sassari sfrutta qualche palla persa di troppo commessa dai giocatori brindisini e monetizza l’onda d’urto di Carter, che riporta la squadra di Pozzecco a una sola lunghezza di distanza. L’ultima azione è rocambolesca: Brindisi rimette la palla con un passaggio lungo, Sassari la recupera e Cooley conclude verso il ferro ma la palla non entra.

ULTIME NEWS