News

Venerdì 15 Marzo 19:42

Boniciolli: 'Abbiamo ancora una identità fragile, fondamentale l'apporto del nostro pubblico'

Presso lo showroom di Aster Pesaro Centro in Piazzale Garibaldi a Pesaro, il coach della Vuelle Matteo Boniciolli ha presentato il match che domenica alle 17:30 alla Vitrifrigo Arena vedrà i pesaresi affrontare l’Acqua San Bernardo Cantù nella 22^ giornata di campionato, partendo da un bilancio sulle sue prime settimane alla guida dei biancorossi. “Dopo alcune settimane qui a Pesaro, posso affermare senza dubbio che la qualità della società è ottima, al pari dei migliori club. Il gruppo di lavoro è di altissimo livello, adatto al tipo di pallacanestro che stiamo vivendo. Questo per Pesaro è sinonimo di grande garanzia; la classifica ci dice che abbiamo 2 punti di vantaggio sulle ultime (Pistoia e Reggio Emilia). La lotta per la retrocessione potrebbe però essere condizionata da un tweet, quello di due anni fa di Nunnally, che ha comportato poi il caos a cui ha fatto seguito il match perso a tavolino da Milano a Pistoia. Questo, onestamente, mi dà un po’ fastidio. Nessuno si è ricordato di quel tweet, prima, ma solo dopo la partita: questo incide anche sul nostro lavoro, dal momento che ti porta a preparare le partite in modo diverso. Questo vale per noi, ma anche per Torino e Reggio Emilia”.

Sul gruppo che ha a disposizione, il coach ha spiegato: “Tutti i miei ragazzi si impegnano molto e si allenano duramente, ma le ultime partite ci hanno dimostrato che riusciamo a mettere in pratica quanto prepariamo in settimana fino al momento in cui non sopraggiunge un fatto negativo, come la tripla a fil di sirena di Laquintana in casa contro Brescia, o la bomba di Cavaliero a fine primo quarto a Trieste. Da quel punto in poi le partite cambiano, andiamo in confusione non riuscendo più a reagire", ha evidenziato.

"Abbiamo una lotta contro il tempo davanti a noi, l’identità di squadra è fragile e anche per questo motivo il supporto del pubblico di Pesaro – che va meritato in base alle prestazioni offerte in campo – sarà fondamentale. Qui c’è una passione clamorosa, tutti i tifosi sono molto competenti: oggi i giocatori hanno bisogno di un profondo sostegno da parte di chi viene a vederci, anche a fronte di delusioni a fine match. Tutti vogliamo mantenere Pesaro nel massimo campionato, questa deve essere la base da cui ripartire. Voglio raggiungere la salvezza, con l’aiuto di tutti: l’unica cosa che chiedo è quella di continuare a sostenere i ragazzi. Ci saranno delle difficoltà, ma la spinta del pubblico potrà essere decisiva per aumentare il vantaggio nei confronti delle nostre avversarie”, ha sottolineato Boniciolli.

“Abbiamo un gruppo di 10 persone che devono capire che è arrivato il momento di crescere – ha proseguito l’allenatore della Vuelle – tutti possono dare qualcosa in più di quanto fatto finora. Domenica affronteremo Cantù, una squadra in fiducia che viene da 6 vittorie consecutive e che ha 6 giocatori stranieri molto validi: sono riusciti a reagire alle difficoltà extra parquet, hanno trovato un motivo comune per compattarsi ancora di più. Chi è rimasto combatte a fronte di situazioni difficili vissute nel corso della stagione, tra cui 8 sconfitte di fila”, ha concluso.

Sito Uff. V.L. Pesaro

ULTIME NEWS