News

Domenica 05 Maggio 21:33

La Segafredo Virtus Bologna batte Tenerife e vince la Basketball Champions League

 
5 maggio 2019. Segnatevela bene, questa data. Fissatela nella mente, appuntatela al cuore. E’ il giorno in cui la Virtus Segafredo torna a scrivere il suo nome a grandi lettere nel basket d’Europa. Battendo l’Iberostar Tenerife, dopo una sfida piena di tensioni ed emozioni, la truppa di Aleksandar Djordjevic si consegna alla storia della V nera, da protagonista. La Basketball Champions League è sua. Tocca a capitan Pietro Aradori alzare per primo la coppa e gridare al cielo la sua gioia, davanti ai diciottomila dello Sportpaleis di Antwerp, la fiamminga Anversa, la città dei diamanti che oggi vede brillare la luce di una pietra preziosa e bianconera.Sì, passe
ranno alla storia il capitano e Kevin Punter, eletto nel quintetto ideale della stagione di BCL, e Tony Taylor che ha diretto l’orchestra, e Mario Chalmers arrivato dal pianeta delle stelle Nba in tempo per godersi l’Europa ritrovata. E poi Dejan Kravic, Amath M’Baye, Kelvin Martin, Filippo Baldi Rossi che era ragazzino alla Porelli quando la Virtus vinceva l’Eurochallenge. E Yannick Moreira, David Cournooh, il ragazzo cresciuto nella “cantera” virtussina Alessandro Pajola, Alessandro Cappelletti, Brian Qvale, Matteo Berti. Tutti hanno dato qualcosa sulla strada per Anversa. Tutti hanno fatto quadrato in questa Final Four. Tutti saranno ricordati come “quelli della Basketball Champions League”.
E’ una Virtus Segafredo che ha vinto con l’impronta di Aleksandar Djordjevic, arrivato a raccogliere il testimone da Pino Sacripanti, che aveva portato la squadra agli ottavi. “Con l’attacco si vincono le partite, con la difesa i titoli”, è la filosofia di Sasha. E in questa vittoria c’è la sua firma, c’è il lavoro fatto sulla mente e sulle gambe dei suoi giocatori insieme al suo staff, che oggi festeggia un traguardo fantastico. Insieme a tutti quelli che hanno lavorato quotidianamente per far tornare la V nera ad alta quota, insieme a una proprietà che non ha lesinato sforzi e attenzioni per vederla oggi festeggiare come non succedeva da tempo.
Arriva dieci anni dopo l’ultimo trionfo europeo, questo successo. Era il 26 aprile 2009 quando la Virtus conquistò l’Eurochallenge battendo lo Cholet. La quarta coppa continentale della sua storia, dopo la mitica Coppa delle Coppe del 1990 e le due Euroleghe, 1998 e 2001. Ora è arrivato il quinto sigillo, e la bacheca si arricchisce. Si chiama Basketball Champions League, e il bello è che non si tratta di un approdo, ma dell’inizio di un percorso nuovo di zecca. La Virtus Segafredo si tiene stretta la sua coppa, si gode il successo. E da qui partirà verso nuovi traguardi. E’ stato uno splendido viaggio, è solo l’inizio di un viaggio.

(Marco Tarozzi)

Sito Uff. Virtus Bologna

ULTIME NEWS