News

Domenica 08 Settembre 08:25

Gaines e Hunter protagonisti nella Segafredo che batte l'Acqua S. Bernardo

 
Una Virtus Bologna troppo fisica e cinica sotto canestro vince la semifinale del Memorial Bertolazzi. Niente da fare per l’Acqua S.Bernardo Cantù, cui non bastano i 17 punti di Burnell e i 9 di Rodriguez. Al "PalaCiti" di Parma è la Segafredo a fare la partita, quasi sempre avanti nel punteggio, con l’unica eccezione del sorpasso canturino avvenuto nel secondo periodo. Dopo il primo quarto d’ora di gioco piuttosto equilibrato, sono i bolognesi ad avere il sopravvento, con i restanti 25’ a senso unico. Oggi, sempre a Parma, la finale per il 3°-4° posto con la Pallacanestro Varese alle ore 17:30.
Al posto di Clark, ancora ai box per l’infortunio subito con Treviglio, l’Acqua S.Bernardo parte con Collins in regia, tornato a disposizione dopo aver saltato entrambe le partite del torneo di Castelletto sopra Ticino. Sugli esterni, insieme a Pecchia, coach Pancotto conferma per la terza volta consecutiva il giovanissimo Procida, guardia classe 2002. Completano il quintetto Wilson e Hayes.

Ottimo avvio della Virtus che, dopo i primi quattro minuti di gioco, è brava a portarsi avanti sul 9 a 0, costringendo coach Pancotto a chiamare il primo time out del match. Alla ripresa del gioco, con un 2/2 dalla lunetta, ci pensa Pecchia a sbloccare i suoi. Pancotto, dunque, decide di mischiare le carte in tavola, dando riposo sia a Procida che a Hayes, inserendo al loro posto il duo italiano Rodriguez-Simioni. Ed è proprio Rodriguez, appena entrato, a regalare il primo canestro dal campo a Cantù, con una bella penetrazione in area che scuote la squadra: 4-11 al 5’. È ancora Rodriguez, supportato da Burnell – anch’egli subentrato dalla panchina -, a infiammare l’attacco canturino, accorciando le distanze nel finale. 14-20 al 10’.
Il secondo periodo parte forte, con Simioni rovente da oltre l’arco dei tre punti: tripla e applausi da parte di tutta la panchina. È tutta un’altra Cantù nei secondi dieci minuti di gioco, con Burnell autore di una gran schiacciata che porta la S.Bernardo a un solo punto di distanza. È l’antipasto del sorpasso canturino che, pochi istanti dopo, avviene puntuale grazie a un gran canestro di Collins. 27-26 a ridosso del 14’, time out Bologna. Rientrate le squadre in campo dopo la breve interruzione, in casa Cantù si verifica il più classico dei blackout, con l’attacco appannato e la difesa in confusione. Ne approfittano le "Vu Nere", ciniche nel ribaltare tutto e a portarsi, grazie a un Hunter in grande spolvero, sul 47 a 30 a due minuti dall’intervallo lungo. L’ex Gaines, imprendibile in contropiede, e Ricci (all’esordio) tra i più positivi insieme a Markovic e al già citato Hunter, autore di 12 punti al 20’. Al rientro negli spogliatoi risultato sul 49 a 33 a favore della formazione virtussina.

Terzo quarto ancora a stampo Segafredo, con i bianconeri bravi a segnare anche a gioco fermo, sfruttando la maggiore fisicità sotto canestro che consente alla squadra guidata da coach Bjedov sia di aumentare lo scarto che di conquistare liberi extra, aumentando i falli a carico della difesa brianzola. Dominio Virtus, avanti 60 a 39 al 23’: time out Cantù. Tuttavia, la scossa motivazionale di Pancotto non serve a evitare una seconda sfuriata dei bolognesi che, poco dopo, scavano un solco di ventotto lunghezze di margine. La terza frazione si chiude con soli 7 punti canturini a referto, 40-74 al 30’, con Hunter che sfiora già il "ventello" (17).
Il quarto e ultimo periodo lascia poche considerazioni, con un’Acqua S.Bernardo molto confusa e stanca. La Virtus, invece, supportata anche da un tifo incessante, continua senza sosta a colpire in attacco, divertendosi e facendo divertire i tifosi di fede bianconera accorsi al "PalaCiti" di via Lazio. 45-87 al 35’. Nel finale spazio anche per i giovani Baparapè e Di Giuliomaria, a cui Pancotto decide di lasciare qualche minuto per prendere confidenza con il campo e con avversarie di livello superiore. Finisce 91 a 56 per la Virtus targata Segafredo, guidata negli ultimi minuti dai sette punti in fila di Gaines, top scorer del match.

Acqua S.Bernardo Cantù-Virtus Segafredo Bologna 56-91

Cantù: Di Giuliomaria, Collins 3, Procida 5, La Torre 1, Hayes 2, Wilson 5, Burnell 17, Baparapè, Simioni 7, Rodriguez 9, Pecchia 7. All. Pancotto

Bologna: Gaines 19, Deri 2, Pajola 5, Baldi Rossi 8, Markovic 3, Ricci 10, Peterson 2, Cournooh 5, Hunter 17, Weems 11, Nikolic n.e., Gamble 9. All. Bjedov

Sito Uff. Pall. Cantu

ULTIME NEWS