News

Domenica 20 Ottobre 09:33

Trieste, nel ricordo di Sveva un cuore sulla maglia del club per tutta la stagione

 
Seconda vittoria di fila per la “Sveva” Trieste: 76 - 74 il risultato finale, nell’ambito di un match combattutissimo fino alla fine. Atmosfera surreale all’Allianz Dome, con la partecipazione di tutto il palazzetto per la giornata dedicata a Sveva, la piccola “guerriera” biancorossa che ha unito tantissimi cuori lungo tutti i campi d’Italia. In occasione della gara con la Germani, la società ha deciso di cambiare nome in “Sveva Trieste” indossandouna divisa speciale, portando sul petto il nome di Sveva per celebrarla al meglio.
Da questa giornata in poi, la Pallacanestro Trieste porterà con sé il ricordo di Sveva, con un piccolo logo sulla divisa ufficiale che sarà presente per tutta la stagione: “E’ una dedica che sentiamo di fare con tutto il cuore - queste le parole del Presidente di Pallacanestro Trieste Gianluca Mauro -; pensando a quanta energia e vitalità ha fatto emergere Sveva, che ha avuto anche la forza di unire da Nord a Sud tutti i campi da gioco dell’Italia. Noi giocheremo con Sveva nel nostro cuore per tutta la durata del campionato: lo faremo portando sulla maglia un simbolo, quel cuore che ha sempre caratterizzato Sveva. Quel cuore che rappresenta l’amore di tutti noi per lei”.
Coach Dalmasson parte con il quintetto formato da Fernandez, Justice, Jones, Peric e Mitchell mentre Brescia risponde con Vitali, Lansdowne, Abass, Horton e Cain: l’inizio dei biancorossi è fulminante, con Fernandez dal perimetro e le schiacciate di Jones e Peric che firmano l’11 - 2 con cui Trieste parte. Il team di Dalmasson si impone a rimbalzo, Fernandez (4/13 dal campo, 4/4 ai liberi, 6 assist) continua a spartire gioco e, nonostante il massimo vantaggio di nove lunghezze, la Germani è brava a rimanere in partita, con Zerini che segna il 26 - 20 allo scadere. 
Nella seconda frazione, è uno scambio di triple fra Cavaliero, Strautins e Sacchetti: Mitchell commette il terzo fallo a 4’42’’ dalla fine e la Germani rimane in partita grazie alle conclusioni di un Vitali importante e alla presenza di Cain (2/2 da due, 2/2 ai liberi, 8 rimbalzi, 7 falli subiti). A pochi sospiri dall’intervallo lungo, la schiacciata di Jones firma il +7 Trieste. 
Nella ripresa, la Germani si riporta a contatto: gli uomini di Esposito non vogliono assolutamente mollare: Jones (5/6 da due, 3/4 da tre, 5 falli subiti, 4 rimbalzi) mette dentro canestri che tengono avanti la formazione di Dalmasson. C’è tanto equilibrio, la bomba di Horton ed i liberi di Abass firmano il pareggio a quota 55: Jones risponde colpo su colpo ai canestri dei lombardi, Zerini e Laquintana tengono a galla gli ospiti, poi allo scadere arriva la “preghiera” di Da Ros da metà campo che fa esplodere l’Allianz Dome (64 - 61). 
Nell’ultimo periodo, Trieste allunga con la conclusione volante di Jones su assist di Cavaliero: Brescia non muore mai, ma Trieste ha il merito di rimanere avanti ancora grazie a Da Ros, che sfrutta al meglio un assist di Fernandez. Lansdowne piazza la bomba del 70 - 68, poi per diversi possessi le due squadre non riescono a togliere il tappo dal ferro: dalla lunetta, Peric e Strautins non deludono (74 - 68). Capitan Moss mette dentro il tiro da fuori del meno tre, ma Fernandez è implacabile ai liberi: il finale è al cardiopalmo, Lansdowne piazza un triplone (76 - 74), poi Jones fa 0/2 dalla lunetta. L’ultimo tiro è di Sacchetti, ma il ferro nega la gioia della vittoria alla Germani: l’Allianz Dome esulta, cantando tutti assieme alla fine per Sveva. Seconda vittoria di fila, seconda grande prestazione di squadra del team di Dalmasson. 

Sito Uff. Pallacanestro Trieste

ULTIME NEWS