News

Lunedi 04 Novembre 15:35

La Virtus Bologna presenta 'Basket City in Fiera'. Baraldi: 'E' solo un punto di partenza'. Bianchi: 'Così cresce tutto il movimento'

 
Oggi a Casa Virtus Alfasigma è stato presentato il progetto "Basket City Fiera" voluto dalla Proprietà Segafredo che prevede l’allestimento di un impianto temporaneo della Virtus Segafredo situato all'interno delle Fiere di Bologna, nel Padiglione 30. Qui la Segafredo Virtus disputerà cinque gare casalinghe di stagione regolare tra novembre e dicembre, esordendo già domenica prossima nella gara contro la De’ Longhi Treviso.
L’amministratore delegato della Virtus Luca Baraldi ha aperto la conferenza: “Si tratta di un punto di partenza di un percorso che è iniziato da un po’ di tempo che riguarda gli ambiti sportivo e societario. Per noi il basket è un investimento importante e strategico: vogliamo che la Virtus Segafredo ritorni ad essere internazionale visto che Bologna da sempre è per il basket una delle capitali europee. In questo percorso avevamo la necessità di avere una sede di gioco più ampia rispetto al Paladozza che è nato 60 anni fa, quando Bologna aveva un terzo degli abitanti. Mi auguro che anche la Fortitudo possa intraprendere questo percorso. Così parlando con il dottor Bruzzone, direttore della Fiera, gli ho proposto questa idea e si è aperto un mondo: era solo tre mesi fa e da quel momento abbiamo fatto qualcosa di unico in Italia. Due aziende private hanno deciso di investire tanti soldi per il futuro di una società sportiva e di un’intera città. Domenica siamo pronti per partire. Inizialmente l’idea era quella di creare una Fiera del basket insieme alla Fortitudo Bologna. Lega Basket si è messa subito a disposizione: i calendari erano già pronti per disputare i due derby nel periodo di Natale e avevamo già i consensi di tutte le società. Poi Fortitudo ha fatto altre scelte, noi abbiamo mantenuto la stessa linea e deciso di attuare un progetto di sviluppo che attueremo nel periodo di dicembre. L’Arena avrà una capienza di 8970 posti e sarà un contenitore adeguato ai tempi, ideale a Bologna per far vedere del basket. I settori saranno gli stessi del PalaDozza, con due settori nuovi sopra alle gradinate, con 2100 posti. Abbiamo mantenuto le curve con gli stessi numeri, per mantenere il culto della curva e volevamo rispettare i valori della curva; per il resto abbiamo aggiunto qualcosa in tribuna. La cosa più importante per noi era rispettare i canoni che avevamo dato ai nostri abbonati: la prima fila del Paladozza nell’Arena sarà la fila 4, ma perché corrisponde con le distanze. Le curve sono più vicine al campo, compatte, gli angoli hanno una visibilità notevole. Tengo a sottolineare che i prezzi saranno gli stessi del Paladozza in tutti i settori; nei settori nuovi faremo pagare lo stesso prezzo della tribuna Nannetti ma daremo anche un ingresso omaggio agli under 16 accompagnati dagli adulti. Per il derby e per la sfida del 29 dicembre con Milano metteremo in vendita un mini abbonamento per le due gare, che gli abbonati potranno acquistare ad un prezzo agevolato per altri: i prezzi di questa operazione saranno comunicati ad inizio dicembre.”

Baraldi ha spiegato che questa iniziativa (che avrà un costo complessivo che supera il mezzo milione di Euro) non sostituisce ma semplicemente anticipa l’operazione del nuovo palasport Virtus. I costi dell’operazione saranno divisi al 50% tra Virtus e Fiera, rappresentata dal direttore generale di Bologna Fiere Antonio Bruzzone: “Per noi è un grande onore essere partner di questa iniziativa e un punto di partenza, che dimostra che si può lavorare insieme”.

Tra i numerosi eventi che Basket City Fiera ospiterà vi sarà anche la disputa della Next Gen Cup, quest'anno targata IBSA, manifestazione riservata alle formazioni Under 18 delle squadre di Serie A lanciata la scorso anno dalla Lega Basket Serie A. Un’altra novità di questa stagione sarà l’allargamento della manifestazione ad 8 formazioni under 18 femminili in accordo con la Lega Basket Femminile.
“Ringrazio Baraldi e il direttore della Fiera -ha affermato il Presidente della Lega Basket Egidio Bianchi - perché questa iniziativa porta vantaggi alla Virtus ma anche a tutto il movimento, perché questo è un evento nell’evento, con partite giocate ma non solo. Per questo motivo fin da subito abbiamo sposato questa iniziativa. Per noi è importante essere presenti oggi perché ci abbiamo creduto e veramente ciò porterà un valore aggiunto a tutto il movimento”.
La modalità con cui è stata pensata la nuova struttura all’interno delle Fiere di Bologna le permetterà di diventare il palcoscenico di una iniziativa che nella scorsa stagione ha riscosso tanti consensi e che la LBA intende riproporre quest’anno, corredandola con una serie di iniziative collaterali che verranno sviluppate nei giorni delle gare: a partire da un workshop che metterà i giovani atleti a confronto sulle tematiche relative all’utilizzo dei social networks alla seconda edizione della iniziativa “Basketball Educational”, inaugurata la scorsa stagione e con la quale, partendo da una ricerca condotta sui giocatori e sui vivai delle società di vertice italiane, la LBA si è posta l’obiettivo di aiutare i cestisti studenti italiani a migliorare le proprie conoscenze e a prepararsi alla loro carriera extra sportiva.

 

.

 

ULTIME NEWS