News

Giovedì 13 Febbraio 23:40

De Raffaele: 'Vittoria importante e meritata'. Djordjevic: 'Ci sono mancati canestri facili. La squadra ha lottato e ne sono orgoglioso'

 
La Umana Reyer Venezia è la seconda semifinalista al termine della prima giornata della Zurich Connect Final Eight 2020 in corso alla Vitrifrigo Arena di Pesaro: sabato alle 17:45 affronterà l'A|X Armani Exchange Milano che nel pomeriggio ha sconfitto la Vanoli Cremona. Il Coach dei veneti Walter De Raffaele commenta il successo ottenuto al termine di 45 minuti intensi e molto equilibrati: “È stata una partita di altissimo livello in cui abbiamo avuto uno squillo importante nel corso di questa stagione. Non abbiamo rubato nulla, abbiamo meritato costringendo Teodosic a forzature importanti. Sono contento per i miei ragazzi, la squadra si è coesa portando a casa una vittoria importante. Abbiamo interrotto la nostra maledizione giocando un match ricco di contenuti, i rimbalzi sono stati una chiave fondamentale della gara che abbiamo fatto contro una grande formazione. Siamo rimasti sempre dentro la partita, Bramos è rientrato con un notevole impatto ed è stato protagonista di un match di notevole spessore”.

Il Coach della Segafredo Virtus Bologna Aleksandar Djordjevic commenta il match giocato contro i Campioni d'Italia in carica e finito all'overtime: “Complimenti a Venezia che ha preparato al meglio la partita e lo si è visto nei primi cinque minuti della gara dove loro sono stati molto preparati sulle nostre chiamate. Poi abbiamo iniziato ad ingranare e sono orgoglioso del fatto che la squadra abbia lottato: siamo quasi riusciti a vincere il match. Quando Venezia è andata a +4 ho dovuto chiamare in anticipo timeout. Abbiamo giocato una partita tosta, è un peccato perché siamo tornati bene in gara, proprio come da marchio di fabbrica Virtus. Avevamo di fronte una formazione super pronta e poi siamo riusciti a gestire bene la situazione. Stasera ci è mancato qualche canestro facile. Con il cambio di zona Venezia ci ha messo in difficoltà. Mi dispiace per i tifosi presenti qui a Pesaro che ci hanno dato un grande contributo. Veniamo da quattro partite giocate in nove giorni ma non saprei dire quanto questo possa avere inciso sulla prestazione contro la Reyer. Markovic è stato protagonista ma tutta la squadra ha dato tutto quello che aveva. Non ci fermiamo qui, dalle sconfitte si impara tanto in vista del futuro”.

ULTIME NEWS