News

Sabato 02 Ottobre 09:05

«Due settimane e vedrete il vero James Forrest»

Il nuovo centro si presenta

Se c la presentazione di un nuovo giocatore, il lavoro e lo studio possono attendere. Come spiegare, altrimenti, la saletta dellHotel Flaminio colma di gente alle quattro del pomeriggio di un giorno feriale? La Scavolini pu. E anche se qualcuno aveva storto il naso allannuncio di James Forrest, la curiosit di conoscerlo troppo forte.
Il nuovo centro pesarese si presenta con aria scanzonata: jeans tagliati sotto il ginocchio e cappellino rovesciato. Lunico segno di ordinanza la polo rossa targata Vuelle che James indossa orgogliosamente.
Sono molto felice di essere qui e vi ringrazio per la vostra presenza. Siate pazienti con me un paio di settimane e poi vi far divertire larringa rivolta ai tifosi. Pare che nello spogliatoio, per via della sua chiacchiera sciolta ed il modo di fare sia gi stato soprannominato il napoletano. Lui ride, ha capito perfettamente perch del nostro paese conosce anche le sfumature avendo una morosa italiana, di Prato per la precisione: Ma non fatemi domande sul matrimonio, per piacere supplica quando si allude a un passaporto comunitario che gli farebbe comodo.
Sono nato a Charleston, in South Carolina racconta Forrest , ma dopo il college, dove ho ottenuto importanti riconoscimenti, ho scelto di vivere ad Atlanta. Che tipo sono? Un duro solo sul campo, mentre fuori sono un estroverso e mi piace parlare con la gente. Se la partita lo richiede, se lavversario importante, mi metto anche ad arringare la folla.
Ci si chiede come mai era ancora libero alla fine di settembre. E lui ridacchia...
Non voglio fare il tirchio, ma le 5-6 squadre italiane che mi avevano cercato non offrivano i soldi giusti e non erano nemmeno tanto stimolanti come obiettivi. Poi cerano buone proposte dallEuropa dellest, posti che per non mi piacciono. Io mi sono innamorato dei paesi mediterranei, amo la Grecia, la Spagna e naturalmente lItalia.
Fin qui il personaggio. Mentre come giocatore si dipinge cos: Sono un po bassino per giocare pivot? Ogni volta questa storia dellaltezza si ripete. Ma io rispondo che tutta la mia carriera ho lottato contro gente di 2.10 e oltre e me la sono sempre cavata. Sono un giocatore versatile anche perch nasco come ala forte, ma poi in Grecia servivo come n.5 e mi sono adattato: ora so quali armi usare a seconda dellavversario.
Ancora, sul suo ruolo: Il mio lavoro sul campo ci che il coach mi chiede: difesa, rimbalzi, punti. Qui sar come allOlympiakos: ho compagni di spessore e classe, giocare sar pi facile e a volte mi si chieder il lavoro sporco. Non sono ancora in forma, ma ho buone sensazioni e al massimo in due settimane sar il vero James Forrest.
Latmosfera nello spogliatoio gli piace molto.
Ho notato un grande clima, li vedo uniti in campo e fuori. E quando c unione nel gruppo, sul campo poi succedono cose belle.
Ricominciare da Livorno singolare, non trova?
Gi. Una coincidenza che mi stimola. L mi sono trovato molto bene ma ora la mia casa Pesaro e a Livorno voglio vincere. Mi daranno il benvenuto, dicono? B, spero che non sia una minaccia.... Un simpaticone. Ora lo aspettiamo sul parquet.
Elisabetta Ferri

Il Resto del Carlino

ULTIME NEWS