News

Domenica 31 Ottobre 08:21

Il Roseto cerca conferme a Milano

Quante storie si possono raccontare attorno a una sfida come Milano - Roseto. Da un lato la societ pi gloriosa dItalia con i suoi 25 scudetti, dallaltra quella rappresentante una citt che la pi piccola tra tutte le partecipanti al campionato di serie A1. Da una parte uno sponsor prestigioso come Armani e dirigenti che sono volti noti del grande calcio come Adriano Galliani e Massimo Moratti, dallaltra una canotta desolatamente no logo e un gruppo di volontari neanche troppo folto e, purtroppo, nemmeno tanto amato. In altre parole, presentando la sfida dellottava giornata di andata tra Milano e Roseto un po come confermare che le sfide tra Davide e Golia non finiscono proprio mai.
Ma proprio la storia a insegnare che non serve a niente deprimersi, bisogna lottare. E cos Roseto ha cercato di preparare al meglio la sfida odierna del PalaLido, pur non avendone i mezzi economici. Se, infatti, il successo ottenuto a Reggio Calabria, il secondo consecutivo dopo quello nel derby, ha riportato grande entusiasmo in un ambiente turbato dai risultati delle prime uscite, dallaltra fare il giro dItalia in lunghezza nel giro di tre giorni non il massimo della vita per presentarsi al cospetto della capolista: Ma noi siamo qui per giocarci le nostre chance, ammonisce il coach rosetano Neven Spahjia. Stiamo migliorando di partita in partita e questo mi d fiducia.
La squadra ha preparato la partita con lArmani Jeans allenandosi venerd nellimpianto di Rho, grazie allamicizia fraterna del g.m. Martinelli con lex giocatore e tecnico della Xerox Milano, Dante Gurioli, e quindi a Pavia, sede fissata per il ritiro e citt che ha applaudito nelle ultime due stagioni i successi conquistati dalla squadra con alla guida Alberto Martelossi: Ho tantissimi amici qui e ci hanno messo nelle condizioni di poter lavorare in condizioni ottimali, conferma lattuale assistente di Spahjia. Il morale della squadra decisamente buono e fisicamente il solo Woodward accusa un dolore alla schiena e vedremo in quali condizioni potr affrontare la partita.
Nessuna indiscrezione trapela sul quintetto con cui Roseto inizier la gara, anche se possibile prevedere che lunico dubbio rispetto a Reggio Calabria, oltre a Woodward, potrebbe essere quello di partire con Beghin ala forte piuttosto che Di Giuliomaria.
Giorgio Pomponi

Il Centro

ULTIME NEWS