News

Martedì 21 Dicembre 09:28

Varese-Magnano, è passione

Turno di Uleb Cup: Cant tenta il miracolo a Sofia mentre la Casti Group, in Francia, si sente in pieno idillio con il suo coach

Tutti pazzi per Ruben, Magnano ovviamente. Il nuovo allenatore di Varese ha riportato lentusiasmo al PalaIgnis, aiutato dalle otto vittorie su dieci ottenute con la sua gestione.
Un bilancio saldamente in attivo, che ha ridato il sorriso ai tifosi delusi e soprattutto ha rigenerato la squadra alla vigilia di impegni importanti. La squadra da ieri mattina in Francia, dove questa sera giocher (ore 20.30) contro lElan Chalon nel secondo turno del girone di ritorno di Uleb Cup. Il pensiero, per, corre ancora allultima partita contro Roma, che stata un piccolo trionfo: spettacolo in campo, grande equilibrio e zampata vincente nella miglior prestazione di questo stagione. La gente uscita dal Palazzetto convinta che il 2005 sar un anno importante per Varese, citt esigente, stanca di non vincere e di guardare nella gloriosa bacheca dove lultimo trofeo conquistato lo scudetto della Stella del maggio 99.
Merito di chi scende in campo ma anche di chi ha cambiato regole e principi, inserendosi a stagione in corso con un carisma eccezionale e un impatto devastante sui giocatori. Ruben Magnano, medaglia doro con lArgentina alle ultime Olimpiadi, arrivato da numero uno, e lo sta dimostrando con i fatti perch la Casti Group rientrata fra le prime otto della classifica e sta guardando con ottimismo alla possibilit di entrare nelle Final Eight di Coppa Italia. Oggi, intanto, Varese da Casti Group ritorna Corimec e scende in campo contro lex coach Gregor Beugnot, gi battuto allandata.
Reduce dal convincente successo sul campo di Jesi, che lha portata a due punti dalla vetta della classifica, la Vertical Vision Cant gioca a Sofia (ore 16.30 italiane) contro la Lukoil Academic, che aveva vinto al Pianella (111-108 dopo un tempo supplementare)nella partita di esordio casalingo della Coppa Uleb. Un primo incidente di percorso che aveva dato un calcio alle ambizioni europee del club di Francesco Corrado, il pi deciso a riportare in Brianza una competizione europea. Vincere oggi in trasferta vorrebbe dire tornare in corsa per la qualificazione, specialmente dopo il successo di sette giorni fa contro Mosca. Cant ha intenzione di non lasciare nulla di intentato per cercare di ribaltare una situazione che sembrava compromessa. Certo, bisogner vincere sempre ma il gioco espresso in campionato e il morale altissimo della truppa possono generare imprese che, a tre giorni dal Natale, valgono davvero doppio.
Roberto Pacchetti

Il Giorno

ULTIME NEWS