News

Domenica 23 Ottobre 09:55

Mille e-mail per English Mille partite per Terrieri

I tifosi vicini al canadese

Bluthenthal capocannoniere? Lui potrebbe narrare le gesta di Tom Mc Millen o di Zambalist Frederick. O, più recentemente, di Arian Komazec.
Come il personaggio di Zelig, lui ‘le sa tutte’. Almeno degli ultimi 34 anni, perché Gigi Terrieri, 52 anni, voce storica della Virtus, oggi taglia un traguardo speciale. E’ la millesima volta che si siede al tavolo per indossare i panni dello speaker. Mille gare e una percentuale di vittorie incredibile. Mille gare e la voglia di festeggiare per davvero, perché alla numero 900 la gioia gli rimase strozzata in gola. Era il 12 marzo 2002, Madrigali aveva appena sollevato dall’incarico Messina: il PalaMalaguti fu invaso da chi – l’avversario era Trieste – rivoleva tanto Ettore quanto il dimissionario Brunamonti. Un traguardo speciale per Gigi Terrieri (che della Virtus è team manager) perché sono pochi quelli che possono raccontare di aver vissuto una favola del genere.
Dal 1972 in poi Gigi ha saltato una sola partita (febbrone da cavallo) restando a stretto contatto di gomito con quel settore giovanile con il quale, con ruoli diversi (una volta finì in panchina per sostituire Ettore Zuccheri), ha vinto 13 dei 14 titoli bianconeri.
Una festa per Gigi Terrieri e un movimento di opinione che si stringe intorno a Carl English. Il canadese stecca? Bene, in sede, all’indirizzo di posta elettronica, sono arrivate tantissime mail dallo stesso identico contenuto: «Siamo tutti con Carl, diamogli il tempo necessario per comprendere il campionato italiano». Non potrà emulare Terrieri, che vanta mille presenze, ma per English è un bell’incoraggiamento.
a. gal.

Il Resto del Carlino

ULTIME NEWS