News

Sabato 06 Luglio 11:04

La Summer League di Roseto

Pienone degli operatori di mercato. Aquiar cannoniere

Men & Rumors
La quarta giornata, venerd, ha visto il pienone definitivo alla Summer league di Roseto, giunta alla terza edizione. La chiusura della Summer league di Imola, infatti, ha consentito la definitiva riunione di tutto il movimento nel Lido delle Rose.
Se nei giorni scorsi c'erano gi numerosi procuratori, oggi si sono visti Gallinari, Valenza, Forti, Montano e molti altri addetti ai lavori. Sui tavoli circondati dai vezzosi vasi di alloro pensati da Antimo Di Biase, sono state condotte trattative e scambiate opinioni a proposito di un mercato ancora nervoso, indeciso, confuso dalle continue variazioni sul tema dei giocatori stranieri tesserabili. In caso di cessazione di pasticci, si potrebbero avere situazioni pi chiare.
La bomba della giornata arrivata da Pesaro, anche se non c' stato tempo di confermarla, e parla di Marco Crespi al posto di Coach Pillastrini.
Sempre parlando di panchine "pesanti" di A, la Virtus Bologna dovrebbe scegliere fra Tanjevic e Scariolo, che stato sostituito al Real Madrid da Imbroda, Coach della Nazionale spagnola.
A Roma si sistemato Bucchi, fresco di promozione in A con Napoli, che avr Roberto Brunamonti come General Manager. A Napoli invece andato Andrea Mazzon, liberando la panchina di Imola, dove si accasato Bruno Impaloni, in uscita da Roseto dopo aver condotto i suoi ai playoff Scudetto, che porter con se il Vice Rod Griffin.
La Fortitudo Bologna, dati i gradi di General Manager a Zoran Savic, tiene sulla graticola Coach Boniciolli, sperando di firmare Ivanovic, che per il Tau si tiene ben stretto.
La Viola Reggio Calabria ha annunciato ufficialmente la firma di Coach Lino Lardo. Lardo viene da due ottime stagioni: nell'ultima ha fatto miracoli a Verona, motivando una squadra i cui giocatori non venivano pagati, mentre nella penultima stagione ha vinto il campionato di B1 con Bergamo, valorizzando un giovane come Scrocco.
Sempre in giornata, sono rimbalzate a Roseto le voci che vorrebbero la Virtus Bologna sulle tracce, addirittura, di Dejan Bodiroga (che ha smentito) e di Darryl Middleton,entrambi Campioni d'Europa, proprio ai danni della Virtus, con la maglia del Panathinaikos.
Milano, dove si sistemato Coach Attilio Caja, potrebbe ripartire dal cavallo di ritorno Melvin Booker, al quale verrebbe affiancato un altro ritorno, quello di Hugo Sconochini, fresco Campione di Spagna e vincitore della Coppa del Re con i baschi del Tau.
Fabriano dovrebbe ufficializzare il nuovo allenatore, che non sar Luca Ciaboco, che pare abbia firmato ad Osimo per fare l'assistente di Alessio Baldinelli in Legadue. Sulla panchina che nella scorsa stagione stata di Maurizio Lasi potrebbero sedere Roberto Carmenati, assistente di Karrem-Abdul Jabbar nella Lega minore statunitense USBL e vincitore del titolo, oppure Tony Trullo, che ha rifiutato le lusinghe di Montegranaro, Sassari e Trapani, in B1, volendo trovare una chance in serie A. Per lui, in alternativa a Fabriano, potrebbe esserci Rimini, dove per pare favorito Marcelletti o Ragusa.
In Legadue, Ferrara pare interessata al sesto uomo della Cant dei miracoli, Ryan Hoover, mentre Capo D'Orlando sembra vicina sia a Henry Uzun Turner sia a John Turner che la scorsa stagione hanno militato, rispettivamente, a Verona e Milano e a Napoli.
Maurizio Aquiar, giovane uruguaiano che nel suo paese ha vinto lo Scudetto con la sua squadra, ha parlato con Milvio Cara, General Manager di Borgomanero. Se le parentele vantate da Aquiar nel comasco riusciranno a fargli ottenere la cittadinanza, dovrebbe andare nella squadra di Coach Federico Danna, altrimenti le cose sarebbero molto difficili, visto che Cara ha intenzione di firmare 3 extracomunitari, senza per rischiarne uno per il pur interessante Aquiar.
Fitti colloqui fra tutto il Teramo (Presidente Antonetti, Coach Gramenzi, General Manager Betti, Direttore Sportivo, Lucantoni) e Ernesto Ciafardoni, che vuole risposte in merito alla situazione dei suoi lunghi Farioli e Bianchi, che sembrerebbero destinati a rimanere a Teramo, ma che rischierebbero di giocare poco con gli strascichi che ne conseguono.
In cadetteria, "panchina creativa" a Rieti, dove il vulcanico Patron Martinelli pare intenzionato a portare due nomi destinati a far discutere. Il posto di Coach dovrebbe essere preso da Pino Grdovic, che negli ultimi anni stato preparatore personale di Fucka, Milic e altri giocatori di primo livello, ma che, proprio per questa ragione, ultimamente non ha allenato squadre. Il Vice di Grdovic pare sia addirittura Yelverton, ex campione del parquet e appassionato suonatore di sassofono.
Argenta, che ha confermato Dalfini, potrebbe prendere Massimo Cotugno, in uscita da Rieti e due stagioni fa promosso in Legadue con Borgomanero, dove arriv a stagione in corso.
Un pezzo pregiato del mercato di cadetteria Andrea Conti, presente a Roseto, che dopo aver declinato le offerte di Cento, che ha preso Storchi, e Firenze, oggi stato contattato personalmente da Michele Martinelli, che avrebbe dovuto gi portarlo a Roseto nel primo anno di A2. Conti ha ascoltato con attenzione le proposte del neo Presidente reatino, ma l'impressione che punti a tornare a Latina, squadra che ha gi firmato Ragionieri, Binetti e Bianchni.
Ancora tutto fermo a Campli, dove si attende di conoscere il nome dell'Allenatore. Binetti sta alla finestra, anche se per lui si potrebbe materializzare un'offerta da Brindisi, che ha rilevato la B2 di Ceglie Messapica.
Davide Compagni, presente a Roseto nei primi giorni di Summer League, ha firmato con la Fulgor Forl, che ha in uscita Sonego, Coltellacci (Pistoia?) e Porcellini, che interessa a Firenze.
Molto attiva la Virtus Imola, che dovrebbe aver concluso gli ingaggi di Bonaiuti, Maestrello, Sciarabba, Martinelli, Di Gioia, Innocenti ed vicina a Spigaglia, che lo scorso anno fu capocannoniere alla Roseto Summer League.
Patti ha firmato Losi, Bisconti e Buonanno e pare vicina a Fessia, lo scorso anno a Soresina.
Caserta, sponda Falchetti, ha annunciato l'ingaggio di Christian Mayer, la scorsa stagione a Pavia e Lorenzetti.
Padova ha preso da Ozzano il play Luca Palmieri, che partir titolare e avr quale back-up il diciottenne De Martini.
Enrico Gaeta, fresco di matrimonio a Roseto, pare destinato alla B2 della neo-promossa Ruvo di Puglia.
Sempre in B2, Atri dovrebbe confermare la coppia formata da Domenico Sorgentone in panchina e Antimo Di Biase Direttore sportivo e cerca un forte lungo per completare una super-rotazione con Zizza e con Saborido, che la societ vorrebbe confermare. E' stato sondato Peruzzo, che per dovrebbe rimanere a Gorizia. In cabina di regia torna Nando Francani dopo un anno in C1 a Pescara e resta Gilardi, mentre va via Brandoli. I ducali cercano un esterno giovane in grado di dare minuti di qualit entrando in rotazione con Verrigni e Stramaglia, che dovrebbero essere confermati.
Quest'anno, il CNA provinciale, in collaborazione con quello regionale e con l'USAP ha organizzato, nell'ambito della Roseto Summer League, una lezione tecnica dal titolo: "Principi di attacco alla zona". La lezione sar tenuta da un decano degli allenatori abruzzesi e italiani: il pescarese Marcello Perazzetti.
L'incontro, che sar gratuito per gli allenatori, previsto al Palasport di Roseto, Sabato 6 Luglio 2002 a partire dalle ore 10.00.
In conclusione, quattro menzioni e una favola.
Le tre menzioni sono per Maurizio Aquiar, sempre pi capocannoniere della Roseto Summer League, per Angelo De Leonardis e Valerio Spinelli, che nella stessa squadra stanno giocando un gran torneo e danno spettacolo e per Lorenzo Ceper, che nella quarta giornata ne ha segnati ben 41, che rappresenta il record della terza edizione. Vedremo se qualcuno sapr fare meglio nel giorno delle finali, come fece Spigaglia, che nell'ultimo giorno della seconda edizione ne infil ben 45.
La favola invece quella della "famiglia del basket" Ungaro. Infatti, pap Nicola, 42enne con un passato da "Barkley della cadetteria", ha giocato con il figlio Flavio in C2, a Brindsi, il suo ultimo campionato. Dino Meneghin aveva giocato contro suo figlio Andrea per una sola partita, gli Ungaro hanno invece vissuto un campionato da padre e figlio nella stessa squadra. Quando il basket diventa poesia.

Ipse Dixit
IL MONDO IN UN VIRGOLETTATO
"Nessuno avrebbe scommesso un soldo sul fatto che io avessi potuto nuovamente vincere, in un posto diverso da Jesi, 3 campionati consecutivi. E invece ce l'ho fatta anche ad Osimo, grazie a un gruppo fantastico".
Alessio Baldinelli, Coach specialista in salti tripli
"Ho voglia di tornare a girare. Ho voglia di una nuova avventura esaltante.".
Angelo De Leonardis, Esterno entusiasta
"Leo Busca un buon giocatore, ma per noi sarebbe un back-up, non un titolare".
Valerio Bianchini, preciso General Manager
"Mi piacerebbe giocare in Europa, in serie A, in Italia o in Spagna".
Maurizio Aquiar, Esterno uruguaiano di belle speranze
"Aquiar bravo, ma non me la sento di spendere un passaporto per lui".
Milvio Cara, prudente General Manager
"Nikolic arriv in anticipo all'appuntamento per l'intervista e rimase per 5 ore a disposizione".
Marco Valenza, ex Giornalista, ora Procuratore
"Far una squadra di combattenti tosti e senza paura, che correr parecchio e far vedere i sorci verdi a molti Senatori della B1".
Michele Martinelli, Presidente Rivoluzionario
"A Imola non sar facile. Ma esistono situazioni facili?".
Bruno Impaloni, Coach dotato di buon senso
"Mi piacerebbe giocare nel girone B della B1 e mi piacerebbe giocare insieme a Gianluca Ragionieri".
Andrea Conti, corteggiatissima Ala piccola
"Ho giocato con un gruppo di Campionissimi, riuscendo a ritagliarmi un mio spazio e capendo quale fosse il mio ruolo".
Vittorio Gallinari, ex Difensore arcigno, ora Procuratore
"Ho giocato il mio ultimo campionato a 42 anni, in C2, a Brindisi, con mio figlio. Passarsi la palla era un po' come dichiararsi l'affetto".
Nicola Ungaro, felice Pap-Pivot
Risultati e Classifiche
ELIMINATORIE PER GLI INCROCI DELLE FINALI
PIZZERIA AL SOLITO POSTO - SANIC 135-103
Parziali: 38-15; 69-49; 97-78; 135-103.
PIZZERIA AL SOLITO POSTO - Peruzzo 22, Di Lembo 10, Bet 15, Picone 4, Vitale 24, Stramaglia 3, Ceper 41, Iacoangeli 16 - Coach: Binetti.
SANIC - Maggi 20, Sambaldi 4, Ventruto 13, Comignani 16, Simeoli 3, Valerio 21 Aniello 9, Crosariol 10, Gallo 7 - Coach: De Laurentiis.
HOTEL BELLAVISTA - IEZZI CUCINE 81-85
Parziali: 14-21; 37-47; 55-62; 81-85.
HOTEL BELLAVISTA - Livio 15, Zitti 12, Leo 8, Fellini 4, Pazzi 2, Scocchera 13, Mariani 14, Ferraro 1, Labate 12 - Coach De Santis.
IEZZI CUCINE - Giannini 4, Perricci 10, Giordo 11, Savini 6, Lucci 4, Aquiar 28, Ungaro 3, Arbetti 3, Blaskovic 8, Francani 8 - Coach: Borgognoni.
STANLEY SCOMMESSE SPORTIVE - PORTE SJB 83-97
Parziali: 25-35; 41-52; 62-76; 83-97.
STANLEY SCOMMESSE SPORTIVE - Zampogna 9, Scrocco 15, Massari 4, Passante 5, Idelfonso 15, Porcellini 19, Bizzarri 4, Van Elswik 5, Donega 5, Piccolino 2 - Coach: Verrigni.
PORTE SJB - Tommasini 18, Ciampi 16, Rugolo 12, Liburdi 4, Ronca 8, Giacomi 17, Kastmiller 0, Chirico 5, Rolando 17 - Coach: Tempera.
BY BYOS BAGS - CORRIERE ESPRESSO EXECUTIVE 100-94
Parziali: 26-20; 48-37; 74-59; 100-94.
BY BYOS BAGS - Sardano 2, Cantelli 10, De Leonardis 27, Spinelli 15, Domenicucci 8, Davi 6, Capelli 15, Cupello 15, Gatti 2 - Coach: Di Marco.
CORRIERE ESPRESSO EXECUTIVE - Sacco 8, Bucossi 3, Maggio 16, Orlandi 2, Fal 2, Chahab J. 6, Coisson 16, Di Marzio 9, Chahab M. 20, Andr 11 - Coach: Pitocco.
PROGRAMMA DELLE FINALI
Sabato 6 Luglio 2002
Finale per il 7 e 8 posto - Ore 17.00
SANIC - HOTEL BELLAVISTA
Finale per il 5 e 6 posto - Ore 19.00
PIZZERIA AL SOLITO POSTO - IEZZI CUCINE
Finale per il 3 e 4 posto - Ore 20.30
STANLEY SCOMMESSE SPORTIVE - CORRIERE ESPRESSO EXECUTIVE
Finale per il 1 e 2 posto - Ore 22.30
PORTE SJB - BY BYOS BAGS
Cannonieri
1.Maurizio Aquiar, 102 punti, media 25,50.
2.Angelo De Leonardis, 88 punti, media 22,00.
3.Valerio Spinelli, 72 punti, media 18,00.
4.Lorenzo Ceper, 71 punti, media 17,75.
5.Dario Andr, 66 punti, media 16,50
6.Andrea Porcellini, 63 punti, media 15,75.
7.Marco Rolando, 61 punti, media 15,25.
8-ex.Edoardo Mazzella, 60 punti, media 15,00.
8-ex.Gabriele Maggio, 60 punti, media 15,00.
10.Stefano Zampogna, 58 punti, media 14,50.

ULTIME NEWS