News

Mercoledì 16 Agosto 13:08

Mondiali, Italia a 3 giorni dall'esordio. Capitan Basile: 'Abbiamo tutti grandi motivazioni'

 Gianluca Basile
Un inchino non si nega a nessuno, e qui, se contenti, ne fanno anche due o tre. In albergo o al campo di gioco, c sempre chi ti indica dove andare o cosa fare. Con ferma cortesia. Inoltre, per andare in bagno, nella palestra pesi del Hokkaido Prefectural Sports Center, che ospiter a partire dal 19 agosto il Campionato Mondiale di basket, occorre levare le scarpe ed indossare le ciabatte. Si guida tenendo la sinistra, chi vuol fumare al campo, lo pu fare in uno stanzinocon le pareti di vetro di 5x1,50m e gli orari si rispettano al minuto: finito lallenamento, anche se dopo non c nessuno, il custode si mette a centro campo e ti indica luscita della palestra.
LItalia del basket in Giappone, a Sapporo
per giocare il Mondiale e sta prendendo confidenza con lambiente
circostante. Tra curiosit e stupore, qualche volta.
In questi giorni
festa nazionale. I negozi sono chiusi e le strade semivuote. Si
commemorano i parenti defunti (come in Italia ad inizio novembre) ma
anche loccasione per prendere qualche giorno di ferie.
LItalia
nonostante abbia gi sostenuto tre allenamenti, non lha potuto ancora
fare sul campo principale dellHokkaido Prefectural Sports Center che
ospiter le gare del Mondiale: sono in corso i lavori finali di
allestimento per il campo che pu ospitare fino a diecimila spettatori.
Il primo appuntamento, sul campo centrale, per lItalia per il 17
agosto, domani, alle 15,00 ma non oltre le 16,00. Lallenamento sar
poi continuato sul campo secondario.
LItalia partecipa con una squadra
giovane anche se non giovanissima. 24,5 leta media degli azzurri:
Marco Belinelli il pi giovane con i suoi ventanni, Denis Marconato,
Gianluca Basile e Matteo Soragna i tre pi anziani, tutti nati nel
1975, attorno a cui Carlo Recalcati ha costruito la squadra. Data un
estate di riposo al capitano Giacomo Galanda e al play Massimo Bulleri,
protagonisti del bronzo europeo del 2003 e dellargento olimpico del
2004, Carlo Recalcati, ct azzurro, ha dato spazio ai giovani come da
tempo programmato: Il Campionato del Mondo non una manifestazione
minore, anzi. Per non da qualificazione ad altri Campionati. Il nostro
obiettivo, in un programma partito gi da qualche anno, raggiungere
con la migliore formazione possibile i Giochi Olimpici di Pechino 2008.
E per far questo dobbiamo passare dagli Europei del 2007 in Spagna. Il
Campionato del Mondo una magnifica occasione per far fare esperienza
internazionale ai nostri giovani, in una competizione stimolante ed
importante. Cos lanno prossimo potremo contare su una pi larga rosa
su cui scegliere. Il nostro obiettivo al Mondiale? Fare esperienza, s,
ma anche cercare di superare la prima fase. Quindi partecipare agli
spareggi degli Ottavi di Saitama (a cinquanta chilometri dal centro di
Tokio) che sono su una partita secca dove, la nostra storia ce lo
insegna, tutto pu accadere
Ognuno in squadra ha motivazioni
diverse, ma tutte forti spiega Gianluca Basile, capitano della
Nazionale- io quella di essere il capitano, Belinelli di essere l
esordiente a cui tutti guardano, Pecile e Garri per il ritorno in
squadra, Gigli per affermarsi, Rocca, Di Bella, Michelori perch
arrivano per la prima volta ad una manifestazione internazionale gi
grandi det; Mordente per essere un punto fisso e Soragna e Marconato,
insieme a me, per la responsabilit di chi deve essere un punto di
riferimento.
Nel girone di Sapporo lItalia giocher il 19 agosto
contro la Cina del centro Nba Yao Ming (alle 12, 30 ora italiana), il
20 agosto contro la Slovenia (alle 9,30), poi il 22 agosto il Senegal
(alle 9,30), il 23 agosto contro gli Stati Uniti (alle 12,30) ed infine
il 24 agosto contro il Portorico (alle 9,30). Tutte le gare saranno
trasmesse in diretta da Rai Due. Il 26 agosto gli Ottavi, il 29 e il 30
i quarti di finali, semifinali e finali dal 31 agosto al 3 settembre.
E lottava volta che lItalia partecipa ad un Campionato nel Mondo e
non mai salita sul podio. I due migliori risultati con il quarto
posto nelledizione di Lubliana del 1970 e di Manila (Filippine) nel
1978. In panchina, in entrambe le edizioni Giancarlo Primo. A quei due
quarti posti ha contribuito Dino Meneghin, oggi Team Director della
Nazionale. Carlo Recalcati, invece, ha partecipato alledizione del
1970.
Lultima partecipazione al Mondiale stata ad Atene, otto anni
fa. In panchina cera Boscia Tanjevic, oggi capo allenatore della
Turchia, che nel 1999 avrebbe guidato lItalia allOro Europeo. Con in
panchina Nello Paratore, lItalia ha partecipato alle edizioni del 1963
a Rio De Janeiro e del 1967 a Montevideo: un settimo ed un nono posto,
nellordine, i risultati finali. Nel 1986 tocc a Valerio Bianchini
guidare lItalia nelledizione di Madrid. Ci fu un sesto posto. Nono
posto per gli Azzurri alledizione di Buenos Aires del 1990, in
panchina Sandro Gamba.

FIP.it

ULTIME NEWS