News

Domenica 03 Settembre 13:56

Lignano basket è della Benetton

Un super poker di triple di Goree e Ljdaj condanna gli arancione che hanno in Williams il migliore in campo

Finisce nella bacheca della Benetton l'edizione numero 23 di Lignano Basket al quale era abbinato il 9. memorial Lajos Toth in gara unica i campioni di Italia, alla prima uscita stagionale, superano la Snaidero, arrivata invece al suo terzo esperimento nel giro di cinque giorni.

Assenze illustri su entrambe le sponde Udine orfana di sospeso Bannon e di Valters - ma con Zacchetti - Treviso priva invece di Blatt, di Frahm nonch dei nazionali Gigli, Soragna, Mordente e Visis, ma gara complessivamente gradevole in relazione al periodo intrisa di buona intensit. Scoppiettante l'avvio arancione (8-0) con la tripla di Mutombo e un gioco da tre punti di Antoniutti, incapatto sulla linea di fondo ma la Benetton di ripiego non intende farsi calpestare, rovesciando l'inerzia piazzando un orticante parziale di 16-4 (davvero niente male il creativo Ljdaj), che procura a Pancotto le prime angosce. Uno Jaacks in versione avventurosa si lasciato cogliere in un doppio sfondamento (quarto fallo gi al 17' meritandosi il riposo prolungato) tocca cos a Di Giuliomaria presidiare la trincea insieme ad un intraprendente Zacchetti. Nel frattempo, Wisniewski non trova grande opposizione nel fragile rullo Williams punta regolarmente il canestro (rivedibile, per, dalla saldezza di nervi in lunetta) arrotondando il bottino e Udine ritrova il bandolo (33-27) la difesa non per comunque ancora quella che Pancotto vorrebbe e Treviso, sfruttando alcune amnesie arancioni rimane in scia. L'ultima perla del giovane Dri, comunque dignitoso, che regala un antisportivo casuals e il conseguente pareggio auspice Santangelo, in chiusura di secondo quarto. Il fuoco benettoniano ustiona la Snaidero nell'intero terza frazione. Un super poker di triple (doppio Goree e Ljdaj pi rullo) una problematica gestione dei giochi offensivi agevolano infatti la fuga trevigiana: 55-47 al 26'. Ma il festival biancoverde non finito: due schiacciate consecutive firmate Beard e Nelson pi un numero rovesciato di quest'ultimo spediscono infatti la Benetton a +13 (64-51 28'). Ultimo quarto ancora di marca biancoverde, sinch non sale di tono Wisniewski: un paio di assist al bacio finalizzati dai compagni e un contropiede dello stesso play grattugiano il margine sino a -4: 66-70 al 37'. Ma non basta cambiare il padron della partita, grazie a Goree definitivamente nelle mani della Benetton, che, con Ljdaj si porta a casa pure il trofeo di migliore realizzatore della serata. La Snaidero si consola invece con il premio assegnato a Damon Williams, definito con un pizzico di generosit mvp del match.

Roberto Zanitti

Il Gazzettino

ULTIME NEWS