Forgot the password? x
News

Mercoledì 23 Maggio 09:10

Udine sempre più capitale regionale

Snaidero allottavo anno di A Gorizia e Trieste gi dalla B1

Udine, tornata ai fasti della serie A grazie alla Snaidero, sempre pi capitale del basket in Friuli Venezia Giulia. Si prepara gi, infatti, allottava annata di fila in massima divisione, mentre in regione due piazze storiche hanno perso altro terreno nel panorama nazionale a fine stagione agonistica 2006 - 07. La Nuova pallacanestro Gorizia e lAcegasAps Trieste, infatti, hanno lasciato anche la ribalta della B deccellenza. Gli anni Duemila, insomma, hanno rivoluzionato le gerarchie regionali, in cui Pordenone ha recitato finora soltanto in A2 a fine Settanta - inizio Ottanta.
Snodo 1999. Lo snodo cruciale in Fvg lestate 1999. La Sdag Gorizia, appena salvata da Franco Ciani, cede i diritti di A1 a Pesaro, mentre la Lineltex Trieste promossa con coach Cesare Pancotto, poi per un anno a Roma fra i primi due e altri quattro allombra di San Giusto, rimette piede in massima divisione.
Udine, che manca dallA2 da un lustro dopo lultima Libertas alla Giulio Melilla dei Querci padre e figlio, la ritrova grazie ai diritti (ancora di B1 durante la trattativa) della Palladio Vicenza rilevati dalla Snaidero e immessi nel contenitore della Pallalcesto amatori Udine per avere i requisiti Fip.
Rivoluzione. Gorizia non si riprende pi da quella spoliazione estiva e alla fine di questa stagione regolare lascia anche la B deccellenza, senza potere sperare troppo e di nuovo nel ripescaggio perch stavolta la prima avente diritto lAcegasAps retrocessa nel secondo turno dei play - out salvezza.
Trieste sopravvive bene in serie A fino al 2004 suscitando linvidia di Udine per i sei derby vinti con Pancotto in panchina dopo il primo tinto darancione grazie al giuliano Matteo Boniciolli (contro Luca Banchi), a suo modo profeta in patria, e in attesa di rifarsi con lex Teo Alibegovic al primo atto da coach - manager snaiderino. Poi, la societ triestina conosce lonta del fallimento, riparte dalla B2 e ora ci torna dopo due stagioni in B1.
La Snaidero, invece, sale subito dallA2 in A1 e la stagione scorsa, auspice pure il comitato salva serie A di basket a Udine costituito nel maggio 2005, al top dei suoi sette anni di fila in massima divisione: quinta a fine stagione regolare, torna nei play - off scudetto a 8 squadre dopo un lustro e disputa la sua prima Final eight di coppa Italia.
Futuro. Ora a Udine si programma gi lottavo assalto consecutivo alla A, il terzo di fila firmato Ghiacci - Pancotto tornati in coppia dopo Trieste, cos come Mian era stato la prima pietra dellA1 arancione dopo lanno da transfuga da Gorizia a Pesaro. Se sul futuro aleggiava il problema della ristrutturazione del Carnera, il Comune di Udine lha gi rinviata sine die togliendola dallorizzonte.
A Gorizia segna il passo il tentativo di una cordata di giovani professionisti di ripartire da una sana B2, mentre in settimana ci sar il primo incontro tra lavvocato Giovanni Adami, che rappresenta gente del basket di Trieste, e lattuale gestione della Pallacanestro 2004. Niente a che vedere con un altro sbarco friulano allombra di San Giusto, dopo i Fantinel nella Triestina calcio. N con una squadra unica regionale vagheggiata per gli anni Novanta dallaccoppiata Cainero - Pressacco e prima idea anche del presidente Edi Snaidero nel 1998. Contatti lamica famiglia Terraneo a Gorizia, Frank Garza junior allora a Trieste con il cognato Alibegovic e con buone entrature a Pordenone, lingegnere poi rinuncia alle battaglie contro i mulini a vento. I canestri sono anche caduti, ma i campanili?
VALERIO MORELLI

Il Messaggero Veneto

ULTIME NEWS