News

Venerdì 02 Novembre 09:30

Roma perde in volata, Bologna affonda a Vitoria

 
Roma a tratti combattiva e gagliarda a Madrid, ma ancora ferma al palo in Eurolega. La spunta il Real, solo nel finale, come accaduto con il Panathinaikos nel primo turno. Partenza soporifera della Virtus, stile Rieti domenica scorsa, che porta a tre le sconfitte consecutive. Primo quarto perfetto per i bianchi di Spagna che ottengono un margine di garanzia, frutto di costante superiorit. Al 2 siamo gi 8-2, poi si infiamma Charles Smith e con due triple consecutive spinge il Real sul 20-7. All8 il tabellone segna 25-10, la conclusione pesante di Hawkins frena la caduta al 9 (27-15). Nessun segnale di Ray, faro mancato dei romani che proprio non riescono ad esprimersi in attacco. Con la difesa a zona la formazione di Repesa si riporta sotto. Giachetti porta aggressivit sulla palla e fosforo, Lorbek sale alla ribalta, ne viene fuori un 8-0 (punteggio 35-32) che delinea un nuovo corso. I madridisti si reggono su due triple di Lopez: allintervallo 45-42 con Roma in evidente crescita. Al 24 alcune disattenzioni regalano un buon vantaggio al Real che ringrazia e va sul 53-44. Ukic concreto, con una tripla tampona dando il via a un nuovo parziale di 8-0, validamente sorretto da Lorbek (53-52 al 26). Non finita: Stefansson impatta dallangolo e Giachetti regala il primo vantaggio al 27 sul 55-57. Si risveglia Smith con tre canestri consecutivi e la frazione termina 66-64. Lultimo quarto inizia con un 7-0 castigliano e per la Lottomatica sono dolori; Repesa deve rispedire sul parquet Lorbek, ma Smith sempre ispirato e sigla dallarco il 76-66 al 34. Ancora Ukic da tre a rispondere e torna la zona; il playmaker croato appoggia il cesto del 78-75 al 37. Al 38 dalla lunetta Lorbek porta il divario a 2 lunghezze (81-79), poi recupera palla subendo fallo offensivo di Papadopulos. A 130 dalla fine Ukic impatta, ma il solito Raul Lopez infila la tripla che rompe il ritrovato equilibrio, anche perch Hawkins sbaglia due volte e i tifosi bianchi possono esultare.
Madrid: Smith 23, Mumbru 17, Lopez 11, Papadopoulos 11
Roma: Lorbek 24, Ukic 19, Stefansson 14
Tau Vitoria (Spa)-VidiVici Bologna 98-71
di Pietro Scibetta
La prima trasferta delle Vu Nere in Eurolega si tramuta in una disfatta : il punteggio finale esplicativo di una gara condotta in carrozza dal Tau di Neven Spahija, malgrado le assenze di Singleton e del suo sostituto Linton Johnson. Sembra iniziare bene la formazione bolognese che tiene inviolato il proprio canestro per quasi due minuti e con Holland va avanti 5-2. Pillastrini, privo di Spencer, ha a disposizione Alan Anderson, rientrato dagli Stati Uniti, ma propone in quintetto Lestini. Nel Tau ci pensa la terza opzione in power forward a fare la differenza: Mirza Teletovic segna 8 punti consecutivi (12-7) e lancia la partita dei suoi, che trovano terreno fertile contro la zona chiamata dagli ospiti (tre triple a segno) e allungano. Ci penser Splitter, con 4 tiri liberi di fila, a dare il momentaneo massimo vantaggio sul 24-12 a 2'10 dalla prima sirena. La VidiVici torna sotto la doppia cifra di svantaggio con i tiri liberi di Anderson e un'invenzione di Conroy in chiusura di primo quarto (26-19), ma in tre minuti della seconda frazione finisce la partita: break di 12-1 del Tau con gli ingressi di Pete Mickael e Will McDonald e +18 (38-20) a 7' dall'intervallo. Malgrado un buon impatto di Crosariol e Chiacig e 6 punti in fila di Giovannoni, che riportano Bologna a -12, gli spagnoli restano comodamente avanti al 20' con la tripla allo scadere di Prigioni (49-34) e nella ripresa fanno polpette degli avversari, spenti sotto ogni punto di vista. Mickael schiaccia in contropiede il +37 (87-50) nell'ultimo quarto, il resto puramente materiale per gli archivi.
Vitoria: Rakocevic 23, Teletovic 18, Splitter 14
Bologna: Holland 27, Giovannoni 13, Chiacig 8, Crosariol 8

La Gazzetta.it

ULTIME NEWS