News

Domenica 20 Aprile 13:45

Ricordi e intrecci con Teramo

Lamarezza della scorsa stagione e i nuovi orizzonti

Certo che la Siviglia Wear, la scorsa stagione, pass alla Premiata legnate alquanto dolorose. Allandata, a Teramo, quasi non ci fu storia e al ritorno, in un pomeriggio determinante per le sorti dei giallobl che quel 13 maggio avrebbero potuto festeggiare per la prima volta la conquista dei playoff, and buca unaltra volta.

Ma visto che non si vive di solo passato, successo che, a distanza di un anno, la Premiata ha agguantato quella post-season che gli abruzzesi le avevano tolto, mentre la Siviglia Wear dovr mettersi lanima in pace, visto che non ha pi niente da chiedere alla sua stagione. Tranne che vendicare un girone di ritorno a dir poco negativo, nel corso del quale Giuseppe Poeta e compagni hanno imitato la leggendaria mucca di Aza Nikolic, buttando via quel che di buono erano riusciti a combinare nella prima parte del campionato.

In particolare, a gridare vendetta un comportamento casalingo a dir poco insufficiente: su otto partite giocate al palaScapriano, la Siviglia riuscita a vincerne solo tre, poche per realizzare sogni di gloria: sul parquet teramano, cono caduti Armani Jeans Milano, Solsonica Rieti e Scavolini Spar, ma a pesare come macigni rimangono i nulla di fatto conseguiti nei confronti di Upim Bologna, Tisettanta Cant, Pierrel Capo dOrlando, Air Avellino e la battuta darresto pi recente, quella dello scorso gioved con La Fortezza Bologna, che lha estromessa dai playoff in modo definitivo. Non ha pi nulla da dire la Siviglia, insomma, se non salutare il proprio pubblico nel miglior modo possibile, in una partita considerata alla stregua di un derby.

Corriere Adriatico

ULTIME NEWS