Forgot the password? x
News

Mercoledì 04 Giugno 09:07

McIntyre porta Siena in vantaggio su Roma

 
La Montepaschi ottiene il primo punto casalingo (85-73) nella serie finale contro la Lottomatica Roma. In uno scontro per certi versi indecifrabile. Niente trucchi, da parte degli sfidanti, niente staffette per incatenare Terrell McIntyre, il Prometeo che porta il fuoco sacro sulla collina toscana. Nemmeno la zona, proverbiale scoglio cui Repesa, il tecnico di Roma, spesso si aggrappa per arginare il mare. Quasi che Roma volesse sondare stato di forma e potenziale attuale della Montepaschi, in una specie di esperimento in vitro. Senza additivi. E allora, uomo contro uomo Siena imbattibile, allora McIntyre ne fa 22 e serve 8 assist, illumina i suoi e incenerisce il fronte avverso. Strana partita. In cui si pareggiato (quasi) tutto: 20 canestri da 2 punti per Siena, 19 per Roma, 7 realizzati da 3 per i toscani, 9 per i romani, 33-29 i rimbalzi. Gran equilibrio, eccezion fatta per i tiri liberi, che sono la variante statistica determinante: 24/28 contro 8/8. Non pensate a favori arbitrali. Dietrologia. Se contro la Montepaschi non alzi i cavalli di Frisia a met campo e la lasci dilagare nella pianura, allora solo la mannaia pu tagliare i suoi ribaltamenti. E nulla ha potuto anche un generoso Erazem Lorbek (21) troppo solo sotto canestro per essere un uomo al comando.
Le due squadre si rispettano. Forse contagiate dalla simpatia di Gianmarco Pozzecco, cui nel prepartita stato assegnato il premio Fair play intitolato all'indimenticabile Riccardo Sales, grande allenatore e gran signore dei canestri scomparso due anni fa. O forse, pi semplicemente, l'avvio di una lunga serie finale sempre il primo passo verso l'incognito: domina la paura. Ben presto arriva il tempo delle scelte. Lasciare le tende dell'accampamento e spingersi in esplorazione. Ksistof Lavrinovic il primo ricognitore per Siena, che con 7 punti nel secondo periodo determina ripetuti vantaggi di 6 punti (38-32, 40-34, 43-37) su una Lottomatica che resiste minando il campo con l'ultimo arrivato alla corte di Repesa, ovvero il sabotatore Ibrahim Jaaber (13) all'intervallo (43-39). Quando rimbomba sul campo la cavalcata dei cosacchi senesi. McIntyre, Thornton, Kaukenas, guardie all'assalto, Montepaschi che fugge (59-49 al 29'). E in casa sua, chi la ripiglia? Domani altro giro, sempre a Siena.

Werther Pedrazzi

Corriere della Sera

ULTIME NEWS